Header Ads Widget

C femminile, impegno proibitivo sabato in via Austria per la Gea Grosseto contro la corazzata Porcari


Ultimo impegno del girone d’andata per la Gea Basketball Grosseto nella prima fase del campionato di serie C femminile. Il quintetto allenato da Luca Faragli sabato alle 17 riceve al Palasport di via Austria la visita del Porcari, un avversario che sta disputando un ottimo torneo, con tre vittorie nelle quattro partite disputate (ha perso solo nella seconda giornata a Pisa) e per giunta vanta il miglior attacco del girone, con 246 punti, quasi il doppio delle grossetane, che ne hanno messi insieme 130. Per la Gea sarà un incontro impegnativo, anche se la sconfitta di appena dieci punti a Pontedera può dare il via a un nuovo percorso. Come è successo anche in passato, le ragazze grossetane escono alla distanza e anche in questa stagione della rinascita, dopo la retrocessione dalla serie B, puntano a salire di rendimento nel prosieguo della stagione, con l’intento di ottenere una salvezza tranquilla.
«Ci aspetta un altro incontro difficile – sottolinea il tecnico Luca Faragli – Porcari è stato costruito per cercare il salto in serie B, obiettivo che potrà centrare solo superando Pisa. Non dobbiamo in questa occasione guardare il risultato, ma mettere in attacco alcuni schemi provati in allenamento per rendere più fluido il gioco e segnare di più».
Per il confronto con le lucchesi, il tecnico potrà finalmente avere a disposizione Erika Lambardi, che andrà a rinforzare il reparto difensivo.
Le convocate: Tanganelli, Di Stano, Cipolletta, De Michele, Lambardi, Faragli, Melissa Picchianti, Merlini, Panella, Vinci, Linda Picchianti, Apicella.
Arbitro: Lorenzo Scurti di Grosseto.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti