Header Ads Widget

Bruschi arrendevole, Crema corsara


Carattere e voglia di vincere cercasi. Si chiude nel peggiore dei modi il 2022 della Bruschi San Giovanni Valdarno, costretta a cedere a una Crema che nella ripresa dimostra maggior grinta e precisione. Una sconfitta che fa male, perchè lascia la formazione toscana all’ultimo posto. Le note liete sono pochissime in una serata simile per coach Matassini ma hanno nomi e cognomi ben definiti: Maria Lazzaro e Lucia Missanelli, le uniche a lottare fino in fondo. Due quarti alla pari, poi quasi un monologo nella ripresa con il break delle lombarde che vede in Dickey e Conte le artefici principali. Sarà un fine anno in cui la parola d’obbligo è quella di resettare, per ripartire con uno spirito completamente differente nel 2023.
SGV: Koizar, Schwienbacher, Garrick, Tassinari, Paulsson Glantz
CREMA: D’Alie, Conte, Melchiori, Meresz, Kaba
Cronaca – Botta e risposta Meresz-Tassinari ad aprire la contesa di gioco. Tassinari e Garrick provano a scrivere il primo break, ma Kaba sale in cattedra sotto canestro impattando a quota 8. Controparziale ospite con D’alie e Conte, con Matassini costretto a chiamare timeout sul punteggio di 8-12. Il 2+1 di Missanelli rimette in scia le locali che trova il primo vantaggio con un gran canestro di Tassinari per il 15-14. Equilibrio che non cambia e primo tempo in archivio sul 17-18. Anche il secondo periodo vede le due formazioni sorpassarsi a vicenda, con nessuna delle due squadre capace di prendere un break significativo. All’intervallo è 35-38, con Kaba che a fil di sirena trova un clamoroso 2+1. Dopo la pausa lunga Crema prova subito l’allungo con la tripla di Conte che vale il più sei esterno. Si sblocca Schwienbacher, ma le lombarde vanno ancora a canestro con D’Alie che dalla lunetta insacca il più sette sul 37-44. Dickey rimpolpa ulteriormente il divario (37-46), mentre Nori in entrata fa massimo vantaggio portando Crema avanti di undici. Tassinari ferma il parziale a sfavore (39-49), con la Bruschi però fatica troppo sul fronte offensivo. La tripla di Missanelli riduce il passivo a nove lunghezze, mentre è Lazzaro a riaprire i giochi con il 2+1 del 45-51. L’ultimo acuto lo firma Dickey, sigillando il 45-53 dopo trenta minuti. E’ Kaba da sotto ad aprire gli ultimi dieci e decisivi minuti. Lazzaro si mette nuovamente in evidenza con altri due punti, mentre l’1/2 di Tassinari vale il 50-57. Missanelli dall’arco fa meno sei, con il 52-58 che rianima il pubblico del PalaGalli. Nel momento di maggior inerzia arriva un discutibile fischio di doppio palleggio sanzionato a Lazzaro in contropiede e Crema sull’azione seguente punisce, con Dickey a segno dall’arco per il 52-61 a 4’19’’. Kaba fa più undici, ma una sontuosa Missanelli trova l’ennesima tripla che tiene vive le ultime speranze sul 55-63. Nel finale però San Giovanni Valdarno non trova la fiammata per rientrare a contatto e Crema dalla lunetta archivia i conti. La Bruschi perde 64-72. Le parole di coach Alberto Matassini: “Ci sono serate in cui aldilà della tecnica si vedono gli attributi delle persone, oggi è stato evidente che questi attributi ci sono in una quantità troppo poco diffusa per compensare a dei limiti tecnici e strutturali dei quali diventa inutile parlare ancora. Gli alibi non fanno parte del mio modo di vivere, per cui mi taccio su arbitraggio, infortuni e tutto ciò che non è il campo. Alcune giocatrici sono state encomiabili, altre inqualificabili. Questa squadra in queste condizioni non può vincere partite di questo campionato. Sono amareggiato e frustrato da questa situazione, perchè so quanto abbiamo lavorato e sofferto per vincere il campionato lo scorso anno e quanto ci soffriamo a stare così. Saranno giorni di riflessione. Approfitto per augurare a tutti coloro che nonostante tutto ci sono vicini un buon Natale”.
BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO – CREMA 64 72
SAN GIOVANNI VALDARNO: Schwienbacher 4, Koizar 3, Tassinari 12, Paulsson Glantz 5, Garrick 15, Lazzaro 7, Milani 2, Missanelli 16, Bove, Atanasovska ne. All.Matassini
CREMA: D’Alie 10, Melchiori 5, Conte 9, Kaba 19, Meresz 9, Nori 4, Caccialanza ne, Capoferri ne, Rizzi 2, Dickey 14. All.Piazza

Uff.Stampa Polisportiva Galli

Posta un commento

0 Commenti