Header Ads Widget

D, la capolista Gea Basketball travolge nella ripresa il Valbisenzio e porta a sei le vittorie consecutive


Gea Basket Grosseto-Centro Minibasket Valbisenzio 85-69
GEA GROSSETO Canuzzi 13, Roberti 5, Morgia 10, Furi 8, Simonelli 2, Di Nisio, Romboli 6, Mazzei 5, Baccheschi, Mari 22, Piccoli 14. All. Marco Santolamazza.
VALBISENZIO: Lucchesi 9, Federico Pignatelli 2, Francesco Pignatelli, Biagi 4, Venturini Degli Esposti 7, Bonari 6, Querci 3, Benvenuti 8, Parisi 11, Pergola 17. All. Giulio Gambassi.
ARBITRI: Azzurra Benenati di Cecina e Matteo Giordani di Piombino.
PARZIALI: 20-21, 37-34, 71-50
NOTE: esordio in serie D di Rodrigo Di Nisio, classe 2005. Tiri liberi: 13/20 Grosseto, 2/5 Valsibenzio.
Con un terzo quarto straordinario, la Gea Basketball Grosseto allunga a sei vittorie la striscia consecutiva di vittorie. Ad arrendersi domenica sera al Palasport di via Austria alla formazione del Centro Minibasket Valbisenzio, che ha tenuto testa ai ragazzi di Marco Santolamazza per dodici minuti, prima di subire un parziale di 26-4, a cavallo tra le ultime due frazioni, che ha chiuso con largo anticipo il confronto. Nel momento topico della gara, i grossetani hanno abbassato la saracinesca in difesa e hanno cominciato a bucare la retina con impressionante continuità, con sei bombe da tre nel secondo tempo. Mirko Mari è stato il top scorer con 22 punti (6/8 da due punti, con due triple), ma molto bene anche Piccoli, Canuzzi (due triple decisive), Morgia, tutti in doppia cifra, ma ottima nel complesso la prova di squadra. «Prosegue il bel momento – sorride coach Marco Santolamazza – al momento giusto siamo partiti e Valbisenzio, che aveva avuto percentuali altissime all’altissimo, non è riuscito a starci dietro. Sono contento perché ho dato spazio a tutti e con ottimi risultati». Nel primo quarto la Gea recupera lo svantaggio al 3’ (6-5), ma il Valbisenzio, con le bombe di Bonari e Pergola, si riporta avanti, fino a raggiungere un massimo di sei punti (15-21) che i locali riducono a 1 con un break di 5-0. Nel secondo periodo gli ospiti grazie alla tripla di Querci ritornano a +6 (22-28), ma Grosseto è vivo e si riporta immediatamente sotto: Edoardo Furi da sotto firma il 30-30, il secondo libero di Piccoli riporta sopra i locali (33-32) a 1’36, prima di altri due canestri che consentono di andare all’intervallo lungo con 3 lunghezze di vantaggio. Vivacissimo l’inizio ripresa con Valbisenzio che, grazie a tre triple, mette nuovamente la freccia, arrivando dopo due minuti sul 41-44. Le bombe di Canuzzi e Mari, però, fanno tornare avanti la Gea che, a 5’40, dopo un gran tiro dai 6,75 di Mirko Mari raggiunge addirittura il +7 (55-48). Il quintetto pratese accusa il colpo. Furi e compagni diventano i padroni assoluti del campo e infilano un break di 21-4 che permette di andare all’ultimo riposo con un rassicurante +21. Nell’ultimo quarto la Gea ha controllato in tutta tranquillità la partita, arrivando a raggiungere anche 26 punti di scarto (78-52), prima di chiudere a 18 con gli scroscianti applausi del numeroso pubblico.

Ufficio stampa Gea Basketball

Posta un commento

0 Commenti