Header Ads Widget

Grandissima vittoria del Golfo a San Giorgio


Stanati i draghi, con una prova superlativa, in condizioni davvero difficili
Ha quasi del miracoloso la vittoria del Golfo a San Giorgio, senza Tiberti e Rossato e con Azzaro a lungo fuori per falli. In mancanza del lungo più forte del campionato, gli esterni gialloblu decidono la gara, con un 46% da tre, col 6 su 10 di Piccone, il 5 su 10 di Venucci e il 3 su 4 di De Zardo, con 83 punti segnati alla migliore difesa del campionato. Un Piombino che riesce a recuperare, dal meno 12 di metà terzo quarto, in una partita rocambolesca, con una gran partenza dei gialloblu, che danno letteralmente spettacolo nel primo quarto, con un Tintori propositivo, che si fa sempre trovare libero dai compagni sotto canestro, con Azzaro, che sembra continuare la partita contro Casale e mette un due su due da tre, un Piccone che non fallisce mai e che fa capire di essere in grande serata e un De Zardo che, pur con qualche errore, dice la sua . Il prodotto è un 25 a 15, che forse fa illudere i gialloblu che possa arrivare un facile successo. Nel secondo quarto, questa falsa illusione e la bravura degli avversari, che bombardano con percentuali da tre irreali, 6 su 11 nel quarto, ribaltano il risultato, con l’altro Bianchi perfetto al tiro, che ne mette 3 su 3 e firma il sorpasso al minuto 14. Piombino accusa il colpo e si spenge in attacco, segnerà solo 9 punti, in un quarto dove il solitamente sterile attacco dei locali, ne mette a referto 29, chiudendo avanti di 10, sul 44 a 34. I numeri di questi due quarti fanno sentire il peso dell’assenza di Tiberti, la Sangio infatti domina ai rimbalzi, 21 a 13 e da due col 65% contro il 43%. Con Venucci ancora fermo a zero e Azzaro condizionato dai falli, le preoccupazioni dei tifosi piombinesi paiono giustificate. Ma nel terzo quarto, il play gialloblu si accende, con un tre su quattro da tre e 11 punti segnati e con Piccone che di segnare non smette mai, trascina i compagni alla rimonta, arrivando a meno 4 all’ultimo riposo. Nel quarto finale la stanchezza e le difese serrate, fanno stazionare a lungo il punteggio su questo scarto, con un massimo di più 5 per i locali, infatti dopo 4’ il parziale è di 4 a 3 e da il più 5 ai padroni di casa. Un più 5 che Toso e compagni riescono a ribadire a 4’ dalla sirena, ma la bomba di De Zardo lancia la volata per il Golfo. Venucci ruba palla all’ex Cappelletti e Piccone concretizza la ripartenza con canestro e fallo e realizzando il libero, firma il sorpasso a 3’15’’ dalla fine. Nei minuti restanti, Piombino getta le residue forze in una difesa che rende difficilissimo fare canestro agli avversari e in attacco Venucci, con due bombe e due liberi, griffa il più 9 per i gialloblu a 1’ dalla sirena. Un solco che i generosi giocatori locali non possono più riuscire a colmare, se non con un miracolo ed i loro tentativi si fermano al più 5 finale. Piombino viola l’imbattuto Palabertelli per 83 a 78, con il cuore, con la forza del suo attacco e con la qualità dei suoi singoli. Una vittoria che conferma e fa meritare ai gialloblu l’attuale quarto posto solitario.
Il commento di coach Cagnazzo: “Siamo molto contenti per questa vittoria, perchè ottenuta su un campo inviolato, dove avevano perso squadre forti , come Omegna e lLgnano. Partita complicata, perchè nel secondo quarto e per metà del terzo, abbiamo calato la nostra intensità difensiva e abbiamo fatto si che la Sangiorgese facesse un parziale importante. Però poi, negli ultimi 15' siamo stati molto bravi nel costruire la nostra vittoria, con una grandissima difesa di squadra, controllando il ritmo del gioco, i rimbalzi e finalizzando benissimo in attacco. Siamo molto soddisfatti, ma già da domani, dobbiamo recuperare energie e resettare, perchè mercoledì, avremo un altra partita importante e difficile in casa contro Pavia.”
LTC Group Sangiorgese Basket - Solbat Piombino 78-83 (15-25, 29-9, 23-29, 11-20)
LTC Group Sangiorgese Basket: Sebastiano Bianchi 21 (3/4, 4/4), Filippo Testa 11 (1/5, 3/9), Giacomo Bloise 11 (1/3, 3/6), Francesco Toso 8 (4/5, 0/0), Leonardo Biancotto 8 (3/6, 0/1), Matteo Airaghi 7 (2/2, 1/3), Carlo Cappelletti 6 (3/4, 0/1), Nicolò Bertocco 4 (1/3, 0/3), Daniele Pesenato 2 (1/2, 0/0), Matteo Cassinerio 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Mana 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Cardani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 14 - Rimbalzi: 37 6 + 31 (Sebastiano Bianchi, Francesco Toso, Leonardo Biancotto 7) - Assist: 13 (Carlo Cappelletti 4)
Solbat Piombino: Fabrizio Piccone 29 (5/6, 6/10), Mattia Venucci 19 (1/2, 5/10), Lorenzo De zardo 19 (3/8, 3/4), Tommaso Tintori 7 (3/5, 0/2), Alessandro Azzaro 6 (0/0, 2/3), Edoardo Pedroni 3 (1/2, 0/2), Camillo Bianchi 0 (0/4, 0/4), Dario Mazzantini 0 (0/0, 0/0), Alessio Alfarano 0 (0/0, 0/0), Jacopo Biagetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 14 - Rimbalzi: 32 4 + 28 (Tommaso Tintori 9) - Assist: 14 (Mattia Venucci 4)

di Stefanini Stefano

Posta un commento

0 Commenti