Header Ads Widget

I gialloblu provano ad imitare il Piombino dei record


Con 18 punti in 13 partite, eguagliato il record del 2018/19
Il Piombino dei record, è ancora oggi quello guidato da coach Andreazza, nel 2018/19. Era il Golfo di Procacci, Iardella, Mazzantini, Fratto e Persico, con in panchina Pedroni e Bianchi, una squadra che finì il campionato al secondo posto, con 44 punti, dopo essere stato capoclassifica per 9 giornate, fino alla penultima di campionato. Squadra che conquistò l’unica semifinale playoff del Piombino in B. Il passo odierno della squadra guidata da coach Cagnazzo, è al momento in linea con quanto fatto da quella squadra. Proviamo allora a confrontare le due compagini. La prima cosa che salta all’occhio è il maggior potenziale offensivo di Venucci e compagni, 80,1 punti contro 74,1. La differenza non la fanno le percentuali dal campo, pressoché uguali(47,6%, contro 47% e 34,2% per entrambe), ma la distribuzione diversa dei tiri. Nel 2018/19 Fratto, Persico e compagni, cercavano di più la soluzione da due e meno quella dalla distanza(38 contro 22), mentre questa squadra, in linea con la tendenza del basket di oggi, opta di più per il tiro dalla distanza (34,6 da due, contro 29,3 da tre). Per numero di tiri da tre, il Golfo è seconda nel girone solo a Varese e per percentuale(34%), meglio di lei fa solo Vigevano. Tiro da tre che, quando non funziona, incide sempre negativamente, infatti in tutte le sconfitte è stato così. Contro San Miniato, tirò pochissimo(solo18 conclusioni), contro Legnano, male (27,6%), contro la Pielle, rimediò solo col 5 su 5 di Piccone nel finale(32,1%) ma troppo tardi, contro Vigevano, ancora male(27,6%), idem contro la Libertas(28,1%). Alla differenza fra le due compagini gialloblu, contribuisce anche, il maggior numero di tiri liberi e la più alta percentuale di realizzazione (23,1 contro 21,8 i tiri e 74,4% contro 72,2%). Il numero dei tiri totali(74.9) e dei possessi(88,1), di questo Golfo, sono i più alti mai registrati dalle squadre gialloblu. Questo gioco ad alta velocità, non danneggia la qualità delle soluzioni, infatti con 0,91 di OER (coefficiente di efficienza offensiva), eguaglia il precedente migliore del team piombinese. Quello del Golfo è il secondo miglior attacco del campionato attuale, dietro quello della Pielle, ma davanti a Vigevano e Libertas. Punti ottenuti con molto gioco di squadra, per Piccone e soci, dato dimostrato dai molti assist, con 15,4 è, anche questo, il dato più alto del Piombino in B. A vantaggio di Fratto e compagni, il rendimento difensivo, sono 71,2 i punti subiti da quel Golfo, 74,9 invece quelli attuali. Il Piombino di oggi, della serie chi di spada ferisce di spada ferisce, paga pegno sul tiro da tre degli avversari. Infatti è la squadra che concede più tiri da tre del girone(29,7) e con una percentuale molto alta di realizzazioni(35%). La squadra del 2018/19 subiva il medesimo 35%, ma ne concedeva solo 21,2. Molto bene invece nel pitturato dove Tiberti e company, concedono solo un modesto 43%, concedendo anche pochi tiri dalla lunetta. Piombino è infatti quella che commette meno falli e quindi che subisce di meno tiri liberi, nel girone. Viceversa la difesa molto intensa e aggressiva del 2018/19 ne concedeva più di ogni altra, subendo però anche un 48% da due. Insomma se questo Golfo migliora la difesa sul perimetro, può fare anche meglio di quello del 2018/19. Ai rimbalzi, entrambe sono entrambe molto forti, con la stessa percentuale di conquistati (51,6%), con leggera prevalenza negli offensivi della squadra del 2018/19 e viceversa nei difensivi di quella odierna. Va detto però, in sintesi delle considerazioni sulle due fasi di gioco, che Bianchi e compagni, nonostante non brillino in difesa, hanno un bilancio molto positivo e le sconfitte sono arrivate soltanto quando hanno subito almeno 77 punti. Tanto per dare un riferimento su questo e quindi sulla difficoltà di segnare molto, le squadre in grado di andare sopra quella quota, con una certa regolarità, sono solo le prime tre della classifica. La strada è ancora lunga, ma la velocità di crociera è quella giusta, forza gialloblu!!!

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti