Header Ads Widget

La Toscana Food Don Bosco si arrende a Cecina


Finisce, come da pronostico, con una sconfitta la trasferta della Toscana Food Don Bosco sul parquet di Cecina, contro una delle squadre più forti del campionato, quella guidata dal grande ex di turno Andrea Da Prato. I ragazzi di Francesco Barilla iniziano la partita rispondendo colpo su colpo a Cecina, tanto che fino a metà del primo quarto il punteggio è in parità quasi perfetta, fino alla sgommata dei padroni di casa negli ultimi minuti del periodo iniziale, che permette a Bruni e compagni di chiudere il primo quarto avanti di 8, sul 26-18. In avvio di secondo periodo, Cecina aumenta la pressione in difesa, e la Toscana Food Don Bosco incappa in un lungo blackout offensivo, rimanendo senza segnare per i primi 4’ 34” di gioco. Anemia offensiva che permette a Cecina di scappare via, con un parziale di 9-0 che consegna ai padroni di casa 15 punti vantaggio, un gap che aumenta fino al 46-25 di metà partita. Al rientro dagli spogliatoi Paoli e compagni tengono botta ai rivali, limitano la loro netta superiorità fisica e trovano con buona continuità la retina avversaria, tanto che il parziale degli ultimi due periodi è favorevole ai rossoblu, sia pure di misura, per 38-37. Alla fine Cecina porta a casa i due punti, con il punteggio di 83-63, al termine di una partita nella quale la Toscana Food ha mostrato buone cose, soprattutto nei due quarti finali, e proprio da quelli Balestri e compagni devono ripartire per preparare la prossima partita, in casa contro la Virtus Siena. Per quanto riguarda le prestazioni individuali, note di merito per Ciano e Paoli, con 16 e 15 punti migliori realizzatori della partita.
LE PAROLE DI COACH FRANCESCO BARILLA
Al termine della sfida con Cecina, Francesco Barilla, head coach della Toscana Food Don Bosco analizza così i 40’ del “PalaPoggetti”: “Siamo scesi in campo concentrati ed abbiamo avuto un discreto impatto sulla partita, anche se nel primo quarto abbiamo concesso un po’ troppo, comunque rimanendo sempre dentro il match. Nel secondo periodo invece abbiamo accusato un lungo black out offensivo, perdendo ritmo, anche a causa dei tanti loro cambi di difesa, che ci hanno causato diversi problemi, come raccontano i soli 7 punti realizzati. Al rientro dagli spogliatoi siamo saliti di livello, riuscendo anche a limitare la loro maggiore fisicità e la loro superiore qualità, tenendo botta per i due quarti finali, con qualche disattenzione in meno rispetto ai primi due quarti. Voglio chiudere facendo i complimenti a Cecina, una squadra davvero molto forte, come racconta il percorso fatta finora dalla formazione di Andrea Da Prato”.
Cecina – Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno 83-63
Toscana Food Pallacanestro Don Bosco Livorno: Ciano 16, Bandini, Dodoli, Baroni, Paoli 15, Carlotti 5, Giachetti 12, Beltrame 2, Apolloni, Deri 3, Mori 3, Balestri 7. All. Francesco Barilla, Ass. Alessandro Becagli.
Parziali: 26-18; 46-25; 68-42; 83-63.

#donboscolivorno

Posta un commento

0 Commenti