About

Breaking News

Stavolta il supplementare va male alla Scotti


Si ferma sul campo di Selargius la striscia di vittorie dell'Use Rosa. Sarde più fredde nel supplementare. Serata importante di Cvijanovic. Mercoledì al Pala Sammontana un altro big-match: arriva La Spezia
Stavolta va male. Se a Patti i supplementari avevano fatto esultare la Scotti, a Selargius a fare festa sono le padrone di casa che fermano la striscia delle empolesi vincendo per 80-73. Al di à della sconfitta che, ovviamente, lascia l’amaro in bocca, l’Use Rosa gioca comunque una gran partita e, per alzare bandiera bianca, c’è bisogno di una gran prestazione delle padrone di casa che sono più fredde nel supplementare trovando i punti decisivi per portare a casa il successo. Un appoggio rovesciato di Cvijanovic inaugura la partita e Peresson scalda subito la mano con la prima tripla: 2-5. Di Patanè il 2-7 prima del rientro delle sarde che rimettono la gara in equilibrio: 11-11 al 7’. Al 10’ siamo 24-20, un parziale nel quale non brilla sicuramente la difesa biancorossa che, però, inizia poi a salire di intensità. Ruffini con una tripla tiene in scia la Scotti e Bambini impatta a quota 25. La gara è piacevole ed a ritmi alti e l’Use Rosa prova a scappare prima con Cvijianovic e Peresson (28-35) e poi con Stoichkova per il 31-40. Ceccarelli buca la zona biancorossa e Granzotto firma il 38-42, punteggio col quale si va al riposo lungo. Si riparte ancora nel segno di Ceccarelli a cui replica Manetti. Peresson segna dall’arco ma Selargius non molla e, con Granzotto, si riporta su 47-50 al 7’. Ceccarelli impatta a quota 52 ma Stoichkova replica ed al 30’ siamo 52-54. Cvijanovic dalla lunetta inaugura la frazione finale e Selargius sorpassa sul 57-56. Dopo 4 minuti entrambe le squadre hanno esaurito il bonus ed è dalla lunetta che Selargius firma il 60-56. Una tripla di tabella di Ruffini vale il 60-59 e sempre lei sorpassa sul 60-61. Al 7’ siamo 62-62 e Ruffini segna la bomba del 64-65. La Scotti sbaglia un paio di possessi importanti e Makurat dalla lunetta firma il 67-65. Tocca poi a Cvijanovic ad andare in lunetta per il pareggio ma va solo un libero e, sul rimbalzo, c’è un fallo a 9 secondi dalla sirena. Srot ne mette uno e Ruffini sulla sirena manda tutti al supplementare: 68-68. Si segna poco, la prima a farlo è Makurat dalla lunga distanza e poi Granzotto: 74-68. Coach Cioni chiama timeout e Cvijanovic prima segna da sotto e poi dall’arco: 74-73. Ceccarelli da lontanissimo mette il 77-73 ed è il tiro che decide la gara. Finisce poi 80-73. Mercoledì alle 18 al Pala Sammontana un altro big-match, arriva La Spezia.
80-73
TECHFIND SAN SALVATORE SELARGIUS Aispurua 13, Granzotto 27, ceccarelli 11, Srot 9, Makurat 11, Mura 1, Pandori 7, Pinna 1, Vargiu ne, Valenti ne, Lapa ne, Poddighe ne. All. Righi (ass. Amadasi)
USE ROSA SCOTTI Peresson 9, Cvijanovic 22, Patanè 11, Stoichkova 10, Manetti 7, Ruffini 10, Merisio 2, antonini ne, Melita ne, Bambini 2. All. Cioni (ass. Ferradini/Toccafondi)
Arbitri: Spinelli di Roma e Lilli di Ladispoli
Parziali: 24-20, 38-42 (14-22), 52-54 (14-12), 68-68 (16-14), 80-73 (12-5)

USE Basket