Header Ads Widget

La prima volta di Coach Guelfi


Nella goleada di sabato sera c'è stata gloria e merito anche per Lorenzo Guelfi, il primo assistente di coach Angelucci, che ha condotto la partita dal primo all'ultimo minuto. Il capo allenatore rossoblù, lievemente indisposto, ha lasciato il timone di comando al coach chiesinese, che può certamente godersi la prima volta. “Direi che ho fatto poco o nulla - esordisce sorridendo Lorenzo - hanno fatto tutto i ragazzi. Fin dall'inizio abbiamo messo le cose in chiaro, partita subito su binari giusti partendo dalla ottima difesa che ci ha messo in partita anche in attacco. Subito tosti e continui per tutti i 40 minuti: questa dovrebbe essere sempre la nostra pallacanestro, e stiamo lavorando per allungare le prestazioni”. Partite come quelle con Varese servono per mettere a posto tante piccole cose in vista di impegni più probanti, e la Gema a febbraio è attesa da un mese di ferro. “Ci attendono partite importanti come lo sono tutte da qui a fine stagione - dice il primo assistente di Angelucci - a Livorno contro la Pielle siamo stati intensi per 30 minuti, nell'ultimo quarto siamo calati ed è questo che dobbiamo evitare da ora in poi, controle avversarie che ci attendono, se vogliamo raggiungere i risultati che voglia raggiungere, non ce lo possiamo permettere”. L'ultima dedica ai giovani Rinaldi e Cellerini, entrati in campo nel finale, ma anche per Benedetti e Albelli fuori per turnover: “Sono fondamentali per nostro lavoro settimanale, si impegnano e i minuti che riescono ad avere in partita sono il giusto premio. Sono contento per loro, stanno crescendo”.

Gema Montecatiniterme Baasketball

Posta un commento

0 Commenti