Header Ads Widget

Coach Cioni se la gode: i migliori primi due quarti dell'anno


Il tecnico. "A Vigarano due punti importanti. Dopo l'intervallo c'è stata troppa rilassatezza mentale ed abbiamo accusato i problemi fisici della settimana. Sabato a Savona ci aspetta una delle trasferte più difficili"
La Scotti prosegue la sua corsa al vertice della classifica. Sabato scorso a Vigarano, la squadra di coach Cioni ha centrato l’ennesimo successo lontano da Empoli dopo un match che ha vissuto fasi altalenanti. “I primi due tempi sono stati molto positivi – attacca il tecnico biancorosso – direi fra i migliori della stagione con idee buone e attacco alla zona ben fatto usando al meglio gli spazi. Poi è cambiata la musica sostanzialmente per tre motivi: prima di tutto siamo rientrate con un po’ di rilassatezza mentale dovuta anche al punteggio che ci vedeva avanti di venti punti. C’è stata da parte nostra un’attenzione minore che ha consentito a Vigarano di rientrare un po’ e così crederci. Poi è successo anche che si siano sentiti i problemi avuti in settimana sia a livello fisico che per la fatica degli impegni con le nazionali. L’ultima cosa è che il livello agonistico si è alzato tanto, quasi al limite della tollerabilità con Merisio e Manetti a farne le spese così come una loro giocatrice. In quella fase il metro arbitrale ha favorito questo tipo di pallacanestro e la partita di tecnico ha avuto ben poco. L’errore nostro è stato smettere di giocare e farci trascinare su quei binari mentre sarebbe servita la lucidità che abbiamo avuto nei primi due quarti”. “Alla fine – conclude – abbiamo portato a casa una partita importante e non scontata. Ed ora dobbiamo prepararci al meglio per la gara di sabato prossimo a Savona. Per portarla a casa dovremo essere al massimo perché è una delle trasferte più insidiose che ci restano da affrontare”.

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti