Header Ads Widget

L'Use Rosa Scotti se non è perfetta poco ci manca


La squadra di coach Cioni passa a Savona con una prestazione difensivamente importante. Già nella prima metà di partita il divario è ampio. Ora venerdì via alla Coppa Italia prima delle gare decisive in campionato
Se non è una prestazione perfetta, poco ci manca. Quella di Savona, che coach Alessio Cioni aveva definito una delle trasferte più insidiose che restano all’Use Rosa Scotti, si trasforma in una splendida vittoria. La squadra biancorossa passa in Liguria per 52-77 e basterebbe solo il punteggio (soprattutto i punti subiti…) per far capire come la squadra abbia giocato una partita davvero importante. Per le biancorosse è la quarta vittoria consecutiva, terza a fila in trasferta, un biglietto da visita niente male per presentarsi venerdi prossimo a Battipaglia alle finali di Coppa Italia e, più in generale, ad una fase importante della stagione visto che si avvicina anche lo scontro al vertice con Patti. Prima di guardare avanti, però, c’è da raccontare la vittoria di Savona. L’Use Rosa Scotti entra in partita con Manetti e Stoichkova e, dopo il 9-9, piazza il primo break di 0-9 che vale il 9-18. Salvestrini riavvicina le liguri ma Cvijanovic suggella la splendida prima frazione e dalla lunga firma il 14-23, punteggio col quale si va al primo riposo. Si riparte con Peresson che colpisce dalla distanza tenendo saldamente avanti la Scotti. Cvijanovic segna il 19-31 in penetrazione ed ancora Peresson a segno col 21-36. Patanè con quattro punti a fila per il 26-44 prima dei liberi della solita Cvijanovic che manda le squadre al riposo sul 28-46. C’è curiosità nel vedere come rientra un campo la squadra di coach Cioni e la risposta arriva da Peresson con un canestro dall’angolo per il più 20: 28-48. Bambini e Manetti con un libero suggellano un parziale da 6-13 con Savona che ribatte con un 5-0: 39-59. Qui la Scotti riallunga con facilità, trova con Ruffini il più 25 (39-64) ed all’ultimo riposo prima della sirena siamo 43-64. A questo punto c’è solo da gestire la partita e la Scotti si concede un paio di minuti di pausa in attacco senza però mollare in difesa. I primi punti sono di Dell’Olio dalla lunetta mentre la gara cala di intensità, cosa che alle biancorosse va benissimo. Si arriva così senza particolari problemi al 52-77 finale. Coppa Italia….arriviamo!!!!
52-77
AZIMUT WEALTH MANAGEMENT SAVONA Salvestrini 8, Sansalone 3, Paleari 6, Leonardini 2, Zannetti 11, ceccardi 2, Vivalda 6, Poletti 6, Lo Re 3, Picasso 4, Pobozy 1. All. Dagliano (ass. Cacace/Colandrea)
USE ROSA SCOTTI Peresson 11, Cvijanovic 15, Patanè 7, Stoichkova 8, Manetti 9, Dell’Olio 9, Ruffini 6, Merisio 3, Antonini 3, Bambini 6. All. Cioni (ass. Ferradini/Toccafondi)
Arbitri: De Ascentis di Cremona e Spinello di Marnate
Parziali: 14-23, 28-46 (14-23), 43-64 (15-18), 52-77 (9-13)

USE Basket

Posta un commento

0 Commenti