Header Ads Widget

A Lucca in campo i fantasmi dell'Abc Solettificio Manetti


Un'Abc Solettificio Manetti irriconoscibile gioca per due quarti, poi il buio: 104-70 il finale al PalaTagliate.
Parlare di brutta copia è un eufemismo. Perché il 104-70 che alla fine lampeggia sul tabellone del PalaTagliate narra la storia di un'Abc Solettificio Manetti praticamente non pervenuta. Una gara durata per due quarti, pur tra tante disattenzioni. Poi, al rientro dall'intervallo, il buio. E un parziale nella terza frazione che lascia ben poco da commentare: 36-19. Al netto degli infortuni, con Cantini che da ieri si è aggiunto alla lunga lista degli indisponibili, Cicilano uscito per una ricaduta alla spalla e Delli Carri che sul finale ha accusato un risentimento muscolare, e al netto anche delle difficoltà con cui i gialloblu ormai convivono e si allenano da mesi, questa sconfitta non ha nessuna, valida attenuante. Un'Abc completamente scollata in attacco e priva d'intensità in difesa, è stata mera spettatrice del tripudio biancorosso. Con la necessità, adesso, di ritrovare in fretta il bandolo della matassa. Perchè tra tre giorni si torna in campo. E quello di stasera deve essere stato soltanto un brutto, bruttissimo, incidente di percorso.
LA CRONACA
Quintetti
Lucca: Russo, Barsanti, Del Debbio, Simonetti, Pierini
Abc: Belli, Cantagalli, Pucci, Scali, Delli Carri
Avvio subito in salita per l'Abc che subisce la verve dei locali e vede Lucca scappare sul 7-0. Scali apre le danze castellane ma Barsanti dalla lunghissima distanza infila il 10-2, che diventa 15-6 a firma Simonetti a metà frazione. Un'azione da tre punti di Scali tiene i gialloblu in scia ma troppe disattenzioni difensive valgono il 20-11 a firma Pierini, lasciato solo in mezzo all'area. Di Belli e Cantagalli il 22-16 che però non gira l'inerzia: Lucca amministra e la tripla di Landucci chiude la frazione sul 27-18. La prima metà del secondo quarto rappresenta l'unico momento in cui appare uno sprazzo di gioco castellano. Il mini break a firma Cantagalli, Belli e Scali inaugura la frazione e vale il 27-24 dopo il primo giro di lancette. Approfittando delle difficoltà gialloblu a rimbalzo, Lucca riprende in mano l'inerzia con Lippi che conduce i suoi sul nuovo +7 (31-24). Delli Carri infila la tripla che scrive 31-29 ma nell'azione successiva coach Angiolini lo richiama in panchina per il terzo fallo personale. Nepi concretizza la rimonta castellana e impatta a quota 31 mentre Lazzeri serve a Scali l'assist che vale il sorpasso sul 35-37. Ma il vero problema dell'Abc è in difesa, e Lucca ne prende atto e ringrazia, con Lippi e Barsanti a guidare l'allungo locale fino al 49-41 su cui si va Al riposo lungo. Dagli spogliatoi, però, rientra soltanto la squadra di casa, di fronte ad un'Abc che spegne completamente la luce. Il solito Barsanti guida il break locale che vale il 66-47 dopo quattro giri di lancette. Nepi rompe gli indugi castellani ma i gialloblu si affidano soltanto a giocate e conclusioni solitarie, restando in totale balia del gioco biancorosso. E mentre Lucca viaggia su ottime percentuali, il parziale non lascia spazio ad interpretazioni: 85-60 alla terza sirena. Niente da aggiungere sull'ultimo quarto, se non la voglia dei giovanissimi di condurre l'Abc fino alla fine di una serata assolutamente da dimenticare in fretta.
BASKETBALL CLUB LUCCA – ABC SOLETTIFICIO MANETTI 104-70
Basketball Club Lucca: Landucci 3, Burgalassi 6, Lenci 4, Lippi 22, Barsanti 23, Russo 6, Tempestini 5, Del Debbio 4, Simonetti 22, Piercecchi, 1 Pierini 8, Rinaldi. All. Nalin. Ass. Giuntoli.
Abc Solettificio Manetti: Lazzeri C. ,2 Lilli, Pucci r, Merlini, Scali 21, Cantagalli 8, Nepi 14, Tavarez, Ticciati, Cicilano, Delli Carri 6, Belli 15. All. Angiolini. Ass. Mostardi, Calvani.
Parziali: 27-18, 49-41 (22-23), 85-60 (36-19),
Arbitri: Orlandini di Livorno, Cavasin di Rosignano Marittimo.

Camilla Trillò
Ufficio Stampa
Abc Castelfiorentino / Basket Castelfiorentino / Gialloblu Castelfiorentino

Posta un commento

0 Commenti