Header Ads Widget

Blitz San Giovanni Valdarno, espugnata Moncalieri dopo due supplementari


Il primo blitz esterno stagionale arriva nel momento migliore. Dopo 10 sconfitte lontano dal PalaGalli, è a Moncalieri che la Bruschi fa cadere anche questo tabù. Una partita gagliarda e ben interpretata dalla formazione di coach Matassini, che ha dimostrato voglia e carattere non arrendendosi neanche quando l’ennesimo harakiri (Brescia, San Martino, Campobasso..) sembrava imminente. Invece, con un grande cuore ci hanno pensato Garrick al termine dei regolamentari e Tassinari con Paulsson Glantz nel supplementare a sopperire all’uscita dal campo di Krivacevic insaccando i canestri che hanno permesso di violare il PalaEinaudi. Due punti che valgono oro, con San Giovanni Valdarno che aggancia Lucca a quota otto e mette ben quattro lunghezze di scarto (virtualmente sei, con lo scontro diretto a favore) tra sè e Brixia.
MONCALIERI: Reggiani, Landi, Mitchell, Westbeld, Jakpa
SGV: Schwienbacher, Tassinari, Garrick, Paulsson-Glantz, Krivacevic
Cronaca – Parte forte la squadra di Matassini con Krivacevic e Paulsson-Glantz che firmano il 2-7 iniziale. Giacomelli riporta a contatto le piemontesi, ma Garrick dall’arco rimette due possessi di margine sul 7-12. Si sblocca anche Koizar (9-14), ma è l’equilibrio a regnare con la Bruschi avanti dopo dieci minuti 11-15. Missanelli riapre la seconda frazione, ma Reggiani risponde subito presente dalla lunga distanza. Mitchell firma la parità a quota 19, ma Schwienbacher e Krivacevic ridanno subito il vantaggio alle toscane. Moncalieri però reagisce e con Giacomelli e Sagerer ribalta il punteggio andando al riposo avanti 32-31. Il botta e risposta tra Paulsson-Glantz e Westbeld riapre la contesa, con Moncalieri sempre avanti di due lunghezze sul 36-34. La Bruschi è però totalmente in partita e grazie a Krivacevic e Garrick torna avanti sul 39-44. Mitchell rimette in scia le compagne, ma Koizar è glaciale in lunetta firmando il 43-48 che archivia il terzo periodo. Koizar da una parte, Landi dall’altra danno il via agli ultimi e decisivi dieci minuti. Westbeld e Landi salgono in cattedra, con Moncalieri che impatta a quota 50. La Bruschi non riesce più a segnare e Landi in lunetta punisce, col 52-50 che obbliga Matassini a chiamare timeout. Giacomelli prova a metter i titoli di coda con una tripla che fa malissimo, ma Garrick risponde subito tenendo viva San Giovanni Valdarno sul 55-52. Mitchell trova un altro gioco da tre punti, rimettendo sei punti di scarto con il parziale in corso che segna 15-4. Salvini allunga sul 60-52, ma Krivacevic è brava a prendersi tre liberi sull’azione seguente. In lunetta va però Bove, con la numero tredici costretta ad uscire per il colpo subito. L’ex Campobasso fa 3/3, mentre è Tassinari ad accendersi con un gran canestro per il 62-58 a meno di tre minuti dal termine che riapre i giochi. Il finale è concitato: nessuna delle due squadre sembra più trovare la via del canestro ma poco meno di quaranta secondi dalla fine, è la tripla di Paulsson-Glantz a valere il clamoroso meno uno sul tabellone. Landi non chiude i conti, Garrick subisce fallo ma non essendo ancora bonus, è timeout in campo con la Bruschi che ha la palla della vittoria con 4 secondi da giocare. In uscita dal timeout succede però l’incredibile, con Reggiani che prende tecnico regalando a Garrick il libero della parità che porta tutti all’overtime. Nel primo supplementare la Bruschi parte bene andando avanti con Bove e Garrick (63-67), ma quando l’inerzia sembra tutta delle toscane Moncalieri si affida al talento di Westbeld con l’americana che ripaga trovando due canestri che valgono il 67-67 a trenta secondi dal termine. Tassinari fallisce il nuovo vantaggio, mentre Reggiani finalizza il fallo subito nell’azione seguente da Paulsson-Glantz per il 69-67 a sette secondi dalla fine. Un numero, una certezza: è l’ex capitana della Virtus in uscita dal timeout a prendersi la responsabilità insaccando un canestro di puro talento che vale il secondo tempo supplementare sul 69-69. Nel secondo extra time è ancora Tassinari a regalare il vantaggio alla Bruschi, che dimostra tutta la propria voglia di vincere aumentando l’intensità difensiva. Botta e risposta Westbeld-Paulsson Glantz (72-73), con la numero nove che si ripete poco dopo con tre punti pesantissimi che spezzano l’equilibrio tra le due squadre. L’1/2 di Landi tiene accese le speranze delle piemontesi, prontamente spente nell’azione successiva da una scatenata Tassinari che mette il più cinque che vale i titoli di coda. Moncalieri non ne ha più e Garrick in lunetta mette la parola fine per il 76-81 finale. Le parole di coach Alberto Matassini: “Una vittoria DI squadra, DA squadra. Abbiamo condotto praticamente tutta la partita, non abbiamo mollato quando sembrava sfuggire la vittoria, abbiamo meritato i due punti con due supplementari stoici. Ogni commento tecnico sarebbe inadeguato, onore al merito e al cuore di questa squadra”.
Akronos Tech Moncalieri – Bruschi Galli Bk San Giovanni Valdarno 76 – 81 (11-15, 32-31, 43-48, 62-62, 69-69, 76-81)
AKRONOS TECH MONCALIERI: Sagerer 7 (3/6, 0/2), Landi Arianna* 10 (3/9, 0/1), Reggiani* 9 (2/3, 1/4), Sklepowicz, Landi Alessia NE, Katshitshi 2 (0/1 da 3), Westbeld* 16 (4/10, 2/8), Mitchell* 15 (3/16, 2/6), Salvini 4 (1/2, 0/1), Nicora NE, Jakpa*, Giacomelli 13 (2/4, 3/8). Allenatore: Spanu M.
Tiri da 2: 18/50 – Tiri da 3: 8/32 – Tiri Liberi: 16/21 – Rimbalzi: 59 15+44 (Westbeld 17) – Assist: 14 (Salvini 4) – Palle Recuperate: 4 (Mitchell 2) – Palle Perse: 15 (Westbeld 4)
BRUSCHI GALLI BK SAN GIOVANNI VALDARNO: Schwienbacher* 7 (1/3, 1/3), Koizar 8 (1/4 da 2), Tassinari* 9 (3/7, 1/7), Lazzaro, Paulsson* 14 (1/3, 4/8), Krivacevic* 13 (5/11, 1/2), Milani, Missanelli 4 (2/3 da 2), Bove 6 (1/1, 0/1), Garrick* 20 (1/6, 3/11), Atanasovska NE. Allenatore: Matassini A.
Tiri da 2: 15/39 – Tiri da 3: 10/33 – Tiri Liberi: 21/27 – Rimbalzi: 45 5+40 (Paulsson 10) – Assist: 11 (Schwienbacher 4) – Palle Recuperate: 10 (Schwienbacher 2) – Palle Perse: 9 (Paulsson 3)
Arbitri: Rudellat M., Barbiero M., Mura E.

Uff.Stampa Polisportiva Galli

Posta un commento

0 Commenti