Header Ads Widget

Sport Insieme: presentazione oggi in Palazzo Vecchio della manifestazione a sostegno di ANT dal 16 al 18 giugno


SPORT INSIEME CON FONDAZIONE ANT
Mettiamoci in gioco per festeggiare i 45 anni di Fondazione ANT
Il 2023 è un anno speciale per Fondazione ANT perché si festeggiano i suoi 45 anni di attività, dei quali ben 28 a Firenze, dove la Delegazione ANT locale è nata nel 1995. In tutta Italia sono già molte le iniziative organizzate dai Volontari delle sedi ANT di zona per celebrare questo anniversario. A Firenze, fra i tanti eventi previsti, anche il mondo dello sport cittadino e regionale ha deciso di sostenere l’assistenza domiciliare gratuita e specializzata ai malati di tumore che ANT offre ai fiorentini e, le campagne di prevenzione oncologica gratuita organizzate in Toscana. Dal 16 al 18 giugno si terrà Sport Insieme, una manifestazione che vedrà uniti basket, pallavolo e tennis in una grande catena di solidarietà, nell’Impianto Sportivo Betti in Via del Filarete a Firenze. Per il basket e la pallavolo si giocheranno le finali regionali junior (maschili per il basket e femminili per la pallavolo), all’interno del Palafilarete, per il tennis invece è stato organizzato un torneo aperto a tutti, uomini e donne, che si giocherà sui campi del Cral del Comune di Firenze facenti parte dell’impianto sportivo.Le partite di basket si giocheranno nei pomeriggi di 16,17 e 18 giugno fra le 16,30 e le 20,30, quelle di pallavolo la mattina di 17 e 18 dalle 9 alle 13. Il torneo dii tennis si giocherà il sabato 17 a partire dalle ore 15,00 e le offerte d’iscrizione dei tennisti saranno interamente devolute ad ANT. L’ingresso al Palafilarete per vedere le partite di basket e pallavolo è aperto a tutti e sarà possibile dare un libero contributo per sostenere ANT sia alla postazione situata nel palazzetto che a quella in prossimità dei campi da tennis, dove saranno presenti i Volontari della Fondazione, con magliette ricordo della manifestazione e gadget ANT. Chi volesse già contribuire con una donazione può farlo su: https://www.gofundme.com/manage/aiutiamo-ant. A questo link è stata lanciata infatti una campagna di crowfunding. Una bella manifestazione per festeggiare i 45 anni di attività della Fondazione Ant - ha dichiarato l'assessore allo sport Cosimo Guccione - un modo per ricordare ancora una volta come lo sport possa essere strumento di solidarietà, sostegno e aiuto. Ringrazio le società che hanno aderito al progetto, la Federazione Pallavolo, la Federazione Pallacanestro, il Cral del Comune di Firenze, gli sponsor che hanno permesso di realizzare questo evento e ANT per avere scelto lo sport come mezzo per far conoscere la sua attività. Vorremmo ringraziare sentitamente tutti i partners dell’iniziativa – ha dichiarato Simone Martini, Delegato ANT Firenze – il Comune di Firenze che ci ha concesso l’uso del palazzetto, Fip Toscana e Fipav comitato di Firenze che hanno scelto di legare le finali regionali junior ad ANT, il Cral del Comune di Firenze che ci sostiene da tanti anni e ha organizzato il torneo di tennis, gli sponsor tecnici Promo & Mark, Prinz e Citti, i Volontari di Volponi Basket senza i quali questa manifestazione non sarebbe mai partita, i preziosi volontari di Humanitas Firenze NORD, Humanitas Firenze e Humanitas Scandicci che gestiranno la parte del pronto soccorso e naturalmente anche Olimpia Legnaia Basket Firenze che ci ha fornito tutto il supporto necessario. La sana attività sportiva, unita ad una corretta alimentazione, è uno dei pilastri su cui si basa la prevenzione oncologica e quella di tante altre malattie. L’evento “Sport Insieme” si abbina nel modo giusto alla filosofia di ANT e l’accento va proprio sulla parola “insieme”, perché ANT non sarebbe quello che è oggi se tanti Volontari e sostenitori non si fossero impegnati insieme nell’arco di questi 45 anni. Io sono un comune cittadino come voi – ha dichiarato Luca Badii, rappresentante di Freccia Azzurra Firenze Basket – Ho deciso di impegnarmi per dare vita a questa manifestazione perché mi sono chiesto cosa avrei fatto io se un giorno mi fossi trovato a vivere la condizione di sofferenza della malattia. Io non posso curare a domicilio i malati, ma posso sostenere il lavoro degli operatori sanitari ANT, contribuendo così ad aiutare i pazienti. Sono uno sportivo da sempre e anche un allenatore ed ho nel cuore il basket e la pallavolo. Facciamo in modo che lo sport riesca ancora una volta a coinvolgere tanta gente, dando vita ad iniziative come questa, per reperire risorse importanti da destinare alla cura dei malati di tumore. Per fortuna non siamo soli in questo progetto, al nostro fianco ci sono tutti i partners già citati. Partecipate numerosi, mi raccomando! Abbiamo subito raccolto l’appello di ANT – ha commentato Federico Ignesti, Presidente del Cral del Comune di Firenze – e ci siamo messi a disposizione per organizzare un bel torneo di tennis. Sport, Salute e Cultura sono infatti i valori fondanti del nostro Cral. Sport e solidarietà sono da sempre un connubio vincente – sottolinea Massimo Faraoni, presidente del Comitato Regionale Toscana della Federazione Italiana Pallacanestro – Siamo particolarmente felici di poter offrire il nostro contributo, a sostengo di ANT, in questa iniziativa che contribuirà a raccogliere fondi per supportare i progetti portati avanti dalla Fondazione ANT nell’assistenza ai malati di tumore. Anche Fipav Firenze ha dato subito il suo appoggio alla manifestazione – ha aggiunto Debora Nannini Delegata del Comitato Territoriale Fipav Firenze – e porterà in campo 4 fra le migliori squadre femminili under 16 della Toscana per testimoniare la propria vicinanza ad ANT. Era presente anche Livio Lenzi, Vicepresidente Humanitas Firenze Nord, che ha dichiarato: Grazie al servizio quotidiano di trasporto pazienti che svolgiamo, abbiamo avuto modo di apprezzare realmente il grande lavoro che ANT svolge per i malati oncologici e siamo davvero felici di aver unito insieme i 3 gruppi Humanitas dell’area fiorentina per svolgere il servizio di pronto soccorso durante la manifestazione. Contatto stampa locale Livia Seravalli + 39 348 6563274, livia.seravalli@ant.it
Profilo Fondazione ANT Italia ONLUS
Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 149.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 471 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 231.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e a bordo dei due Ambulatori Mobili - BUS della Prevenzione. I mezzi, dotati di strumentazione diagnostica, consentono di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 111 delegazioni e 63 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi rivolti alla raccolta fondi, ma anche allo sviluppo di idee, progetti e relazioni), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2021, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (38%) al contributo del 5x1000 (13%) a lasciti e donazioni (19%). Il 19% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). L’indagine è stata ripetuta tra il 2020 e il 2021 basandosi sulla Teoria del cambiamento. La ricerca, realizzata sempre da Human Foundation, rileva come a ogni euro investito negli ODO-ANT corrispondano circa 5 euro di beneficio (stime effettuate su valori medi, per un periodo di assistenza di 4 mesi): secondo i vari indicatori, infatti, i benefici economici a favore di assistiti, caregiver e SSN sono di oltre 7 mila euro in media per assistito, a fronte di circa 1.500 euro di costo medio per ANT. ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).
Livia Seravalli • Delegazione Firenze-Prato-Pistoia Dr.ssa Caterina Morelli

Fondazione ANT Italia ONLUS

Posta un commento

0 Commenti