Header Ads Widget

Per il Golfo finale amaro ad Avellino


Piombino parte male, recupera, ma crolla negli ultimi otto minuti
Partita molto strana quella del Golfo, partendo dal dato dei rimbalzi, Piombino la migliore squadra del campionato in questo fondamentale, è stata sovrastata dalla squadra irpina, 48 a 22 il computo finale. Dato che insieme alla non buona difesa, fa si che Piombino non riesca quasi mai a correre, sarà infatti bassissimo il numero dei possessi. Dominio che è stato tale anche nel pitturato, dove sia con gli esterni che con i lunghi hanno fatto cosa volevano, vedi l’8 su 8 da due di Vasl e Bortolin col suo 10 su 16, chiudendo col 63% di squadra. Partita strana anche nel suo andamento, il team di coach Cagnazzo parte molto male, come a Piacenza, subendo un parziale di 16 a 7 in 5’ di gioco, poi nella seconda metà del quarto, sembra aver trovato le misure in difesa, con soli 4 punti subiti, che la riportano sul meno 3, 20 a 17 al primo riposo. Ad inizio secondo quarto, grazie ai canestri di Piccone e Almansi, Piombino per i primi minuti si mantiene in corsa, ma dalla panchina arriva Verrazzo, che con due bombe, mette la firma sul nuovo allungo dei locali, più 10 al minuto 16. Vantaggio che nel finale di quarto salirà a più 13, sul 49 a 36, troppi i punti subiti, per pensare di battere una formazione quotata come Avellino. Parole che probabilmente il coach piombinese avrà fatto sentire forte nello spogliatoio, infatti nel terzo quarto la reazione c’è. Dopo il più 15 segnato in apertura da Santucci, la difesa stringe le maglie e quasi di conseguenza, l’attacco piombinese ingrana la marcia e piazza un 8 su 8 dal campo. Mette a segno 3 bombe Piccone, una Azzaro e Cappelletti, con il play che segna anche da due e due canestri da sotto di Berra. La fiammata dei gialloblu, da 21 punti a 6, porta al 57 pari a metà parziale. Partita riaperta, ma nella seconda metà quarto, arrivano di nuovo segnali non buoni per la difesa e solo due bombe di Almansi tengono Piombino a ridosso dei padroni di casa. Si va così all’ultimo riposo sul 69 a 65. Invece di trovare forza e morale dal fatto di essere ancora pienamente in corsa in casa di una delle grandi favorite, il quarto finale vedrà un calo pauroso di rendimento e sarà un autentico calvario per la squadra gialloblu. L’ultima illusione, la dà la bomba per il meno 2 di Azzaro, poco dopo l’inizio del quarto, poi arriva una mazzata da 16 a 0 che mette la parola fine alle speranze piombinesi. Finisce con un forse troppo punitivo, 93 a 74. Le parole di coach Cagnazzo a fine gara: “Nei primi due quarti abbiamo difesa con troppo poca intensità e con poca pressione sulla palla, subendo ai rimbalzi e anche in tante altre situazioni e giocando contro una squadra forte come Avellino, che punta come minimo ad arrivare nelle prime quattro, il 49 a 36 è la logica conseguenza. Nel terzo quarto siamo riusciti a fare buone cose, partendo d una maggiore intensità difensiva e siamo rientrati in partita, ma purtroppo non siamo riusciti a mantenere quell’intensità e abbiamo meritatamente perso. Adesso dobbiamo ripartire da quanto di buono fatto nel terzo quarto, sapendo che l’unica strada che abbiamo per vincere le partite, è quella di difendere in modo aggressivo e di giocare insieme in attacco.”
Del Fes Avellino - Solbat Piombino 93-74 (20-17, 29-19, 20-29, 24-9)
Del Fes Avellino: Matias Bortolin 22 (10/16, 0/0), Miha VaŠl 18 (8/8, 0/7), Matteo Santucci 13 (2/5, 2/2), Giovanni Carenza 10 (3/5, 1/4), Federico Burini 9 (3/6, 1/2), Simone Giunta 8 (4/4, 0/0), Armando Verazzo 8 (1/1, 2/3), Aleksa Nikolic 5 (1/6, 0/0), Matteo Caridà 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Spagnuolo 0 (0/0, 0/0), Marco Venga 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 17 - Rimbalzi: 44 11 + 33 (Simone Giunta 10) - Assist: 15 (Miha VaŠl 5)
Solbat Piombino: Fabrizio Piccone 20 (2/8, 4/6), Gian paolo Almansi 14 (3/7, 2/5), Mirco Turel 13 (4/6, 1/6), Carlo Cappelletti 10 (2/3, 2/5), Lautaro Berra 9 (2/4, 1/1), Alessandro Azzaro 6 (0/2, 2/4), Zdravko Okiljevic 2 (0/1, 0/1), Stefano Longo 0 (0/1, 0/3), Francesco D'antonio 0 (0/0, 0/0), Jacopo Biagetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 12 - Rimbalzi: 16 1 + 15 (Gian paolo Almansi 7) - Assist: 8 (Fabrizio Piccone 4)

Basket Golfo Piombino

Posta un commento

0 Commenti