Header Ads Widget

U19 Eccellenza: una pimpante JP/Use sogna fino al 30°, poi il Don Bosco Livorno si sveglia e fa sua la partita


Nella terza giornata del campionato Under 19 d’Eccellenza i ragazzi della JP/USE di coach Elmi , pur uscendo a testa alta dal parquet di gioco casalingo del PalaSammontana, subiscono la loro terza sconfitta consecutiva da inizio stagione, questa volta perdono 73 a 82 per mano del Don Bosco Livorno, arrivato ad Empoli dall’alto dei suoi due successi in altrettante gare disputate e rientrato in terra labronica con l’ennesima vittoria che gli vale ancora il primato in classifica a punteggio pieno. Nei primi minuti della contesa, la partita evidenzia un sostanziale equilibrio tra le due squadre, poi da metà primo quarto gli ospiti innescano il primo allungo del match, che vale immediatamente il +8 al 10° di gioco (12-20) sui padroni di casa bianco/blu, che già devono far fronte a una situazione falli piuttosto critica sull’asse play-pivot, rispettivamente del play Ferrati e dei due centri Tosti-Granchi. Ciò nonostante, si inizia il secondo periodo, la compagine labronica prova a dare un ulteriore strappo all’incontro arrivando anche ampiamente oltre la doppia cifra di vantaggio, ma dopo questa prima fase incerta, i giovani pontederesi/empolesi si riassettano, trovano la giusta quadra in difesa ed in attacco il play Fogli prende sulle spalle la squadra e con 9 punti nel quarto li rimette in carreggiata e così all’intervallo lungo le distanze ritornano più o meno ad essere pressoché le stesse del primo periodo. Allora la JP/USE riesce così a chiudere sotto di soli 3 possessi pieni (31-40). Alla ripresa del gioco, il terzo quarto è il migliore, il più emozionante e vibrante in assoluto fin qui disputato da inizio stagione dai ragazzi di coach Elmi, che con una difesa perfetta mettono alle corde i marittimi limitandoli in fase offensiva, invece in attacco al superlativo Fogli si aggiunge il duo Cerchiaro – Lemmi e così prima recuperano il gap, poi impattano ed infine a fil di sirena sorpassano con una tripla gli avversari livornesi chiudendo al 30° sul +3 grazie ad un perentorio parziale di frazione (26-14) tutto di marca bianco/blu, che vale il 57-54. Le emozioni non sono finite e non mancano in quel di Empoli e come era logico attendersi, la compagine avversaria di coach Barilla non ci sta e nello spazio dei primi quattro minuti dell’ultimo periodo assesta un contro parziale di 11-0 che la riporta a +8. Da questo momento, nonostante lo sforzo profuso sia stato notevole fino a questo punto, la JP/USE prova a rientrare per l’ennesima volta ma non vi riesce, il Don Bosco Livorno fa buona guardia e la mantiene a debita distanza di sicurezza e così si aggiudica il match con il risultato finale di 82 a 73. Nel complesso grande prova di carattere da parte di tutto il roster pontederese/empolese per aver lottato e combattuto fino alla fine, infine un plauso al play Mattia Fogli, autore di una magistrale partita firmata con ben 29 punti messi a referto.
JUVE PONTEDERA / USE EMPOLI – DON BOSCO LIVORNO 73-82 (12-20, 31-40, 57- 54, 73-82)
JUVE PONTEDERA / USE EMPOLI: Ferrati 7, Tosti 4, Tangala 2, Ferrario, Fogli 29, Cerchiaro 15, Cei, Aramini 2, Lemmi 10, Pescini, Desideri, Granchi 4. All.re D. Elmi, Ass.te I. Giusto, Ass.te G. Vercesi

Ivan Giusto, addetto stampa Juve Pontedera

Posta un commento

0 Commenti