Header Ads Widget

La Toscana Food deve arrendersi a Pontedera


Si ferma la marcia vincente della Toscana Food Don Bosco, sconfitta davanti al pubblico amico dalla Juve Pontedera, più fredda nei momenti topici del match. I ragazzi di Francesco Barilla offrono una prestazione generosa, ma comunque sottotono rispetto alle ultime vincenti esibizioni, risentendo forse dei tanti impegni dell’ultima settimana. Decisivo, ai fini dell’esito del match, il parziale di 20-12 nel terzo quarto che ha regalato agli ospiti un vantaggio in doppia cifra, poi mantenuto nonostante i generosi tentativi di rimonta della Toscana Food nel periodo finale.
LA CRONACA – Dopo il minuto di raccoglimento per le vittime della disastrosa alluvione che ha colpito la nostra regione, coach Barilla si affida al quintetto composto da capitan Tartamella, Ciano, Giachetti, Deri e Di Sacco. Risponde il tecnico della Juve Pontedera, il labronico purosangue Carlo Parcesepe, spedendo sul parquet Giulo Maltomini, Regoli, Lemmi, Raugi e Minteh. A partire meglio sono gli ospiti che accumulano, dopo appena 4’ di gioco, 8 punti di vantaggio, sull’11-3. La Toscana Food però non ci sta e stampa in controbreak di 9-2, rimettendo il match sui binari di un equilibrio quasi perfetto. Equilibrio che si trascina per tutto il primo quarto, chiuso con Pontedera avanti di due, sul 17-15. Al rientro sul parquet sono le difese ad avere la meglio sui rispettivi attacchi, tanto che per vedere il primo canestro su azione, di Pontedera, bisogna aspettare che siano passati quasi tre minuti; da quel momento in poi, la Toscana Food inizia ad attaccare meglio la zona avversaria, colpendo da lontano con Giachetti e Ciano, sei punti di fila che valgono la testa del confronto, sul 27-25. Un margine che Pontedera è brava a ribaltare, andando all’intervallo lungo avanti di tre lunghezze, grazie ad una tripla sulla sirena di Lemmi. Da notare, negli ultimi 90” di gioco, la sfida tra i due fratelli Regoli, Francesco, di Pontedera, e Tommaso, nei labronici, con il piccolo della Toscana Food a marcare il fratello in fase difensiva. A metà partita, in casa Toscana Food Don Bosco spiccano i 14 punti di Giachetti. Al ritorno in campo Pontedera prova ad allungare, prendendo 9 punti di vantaggio, sul 42-33, grazie ad un parziale di 11-4. Un vantaggio che la compagine di Parcesepe aumenta nel finale del periodo, tanto che alla fine del terzo periodo il tabellone del “PalaMacchia” recita 54-43 per Pontedera. In avvio di periodo di finale, dopo i primi due punti di Pontedera, ecco la riscossa della Toscana Food; i ragazzi di Barilla stringono le maglie in difesa e, con un parziale di 9-0, riaprono completamente la partita a 6’30” dalla fine. La Juve non ci sta e, dopo che la Toscana Food ha sbagliato l’azione del possibile -2, piazza un 4-0 che costringe Barilla a chiedere un minuto di sospensione. Timeout che porta frutti copiosi ai rossoblu, in un amen tornati a -2. Quando l’aggancio sembra cosa fatta, Pontedera infila due triple di fila, con Regoli e Giulio Maltomini, costringendo Barilla ad un altro timeout. Stavolta però la rimonta non arriva, e Pontedera chiude sul 73-66, portando a casa i due punti.
Toscana Food Pallacanestro Pallacanestro Don Bosco Livorno - Juve Pontedera 66-73
Toscana Food Pallacanestro Pallacanestro Don Bosco Livorno: Ciano 16, Bandini 1, Tartamella 6, Idone, Lamperi 2, Giachetti 18, Regoli 3, Spinelli 4, Crocetta, Deri 7, Di Sacco 4, Balestri 2. All. Francesco Barilla, Ass. Alex Blanco e Davide Cotza.
Parziali: 15-17; 28-31; 43-54; 66-73.

#donboscolivorno

Posta un commento

0 Commenti