About

Breaking News

Si conclude in Gara 2 di Semifinale a Grosseto la marcia della Libertas Lucca


Si conclude in Gara 2 di Semifinale a Grosseto la marcia della Libertas Lucca in questi play-off, terminando una stagione che rimarrà comunque nella storia della società per gli straordinari risultati ottenuti.
La partita inizia con lo spirito giusto delle pantere, che colpiscono con Morello e Cecconi oltre che con Canciello e Lorenzi per portarsi prima sul 5-13 poi sul 10-20. I lucchesi però cominciano ad abbassare l'intensità ed i padroni di casa di riportano sul 24 pari a fine primo quarto. Nella seconda frazione del primo tempo la partita continua ad essere combattuta, con Fanelli e Piccoli che rispondono a Canciello. In questa parte di gara cominciano ad accumularsi i falli per Lorenzi e Guidi, che non riescono a trovare ritmo sul parquet. L'equilibrio prosegue anche nel terzo quarto, al fine del quale però un canestro da 10 metri di Liberati porta i padroni di casa sul 57-53. Ad inizio ultimo quarto arriva il controsorpasso Libertas con 5 punti consecutivi di Servadio ed un tiro libero di Fracassini che porta il risultato sul 57-59. I padroni di casa però hanno una reazione importante portandosi sul 62-60, prima che una tripla di Scurti e diversi rimablzi in attacco con fallo e canestro di Piccoli diano un break importante alla partita, allungando il punteggio sul 74-64. In questa fase però la Libertas ha un colpo di coda grazie ad un parziale guidato da Cecconi, ed a 1:30 dalla fine il tabellone segna 74-71. Al rientro del time out però un fallo su Piccoli porta i grossetani in lunetta col bonus, ed a seguire i lucchesi perdono palla e riconcedono altri due liberi ai padroni di casa. Con questo mini-break di 4-0 il risultato va sul 78-71 a 50 secondi dalla fine, ed i successivi tentativi di fallo e pressing non portano risultati, arrivando alla sirena sul conclusivo 83-73
Gea Grosseto - Libertas Lucca 83-73
( 24-24; 39-40; 57-53)
Canciello 18, Servadio 6, Mattei, Lorenzi 9, Fracassini 5, Lombardi 2, Piercecchi, Morello 8, Guidi 2, Cecconi 23, Brunelli ne.
"Si conclude la nostra stagione con sentimenti di rammarico e rimpianti, ma questo non cancellerà tutto quello che è stato fatto di buono da questi ragazzi" commenta Coach Romani "In questa gara 2 il nostro errore più grande è stato quello di non capitalizzare la doppia cifra di vantaggio guadagnata a metà primo tempo, portando la partita ad una sfida logorante punto punto che è durata fino agli ultimi minuti. Nel momento in cui siamo riusciti a rimettere il naso avanti dovevamo essere più cinici nel capitalizzare le situazioni in attacco ed essere più attenti in difesa. Sicuramente i problemi a rimbalzo sono stati il tema principale della partita, con Piccoli, Fanelli e Scurti che spesso hanno dato seconde opportunità alla loro squadra, capitalizzando con troppi falli e canestro in avvicinamento. Nonostante questo però ritengo che abbiamo comunque fatto una buona partita, con Cecconi e Canciello che hanno sicuramente approcciato bene la fase offensiva, mentre Lorenzi e Fracassini hanno dovuto fare i conti rispettivamente con problemi di falli e fisici. Inutile dire che abbiamo tanti rimpianti in questa serie, per gli errori fatti sia in gara 1 che in gara 2, ma purtroppo la maggior parte riguardano le vicende della prima partita, dove il risultato non è stato figlio di quanto visto sul campo ma deciso da uno dei due direttori di gara. Chiaramente questo fatto ci ha subito gambizzato e messo spalle al muro, costringendoci ad andare a Grosseto a fare un'impresa sullo 0-1, dove ripeto ce la siamo giocata ma purtroppo non è bastato ed il risultato di Gara 2 è andato a Grosseto. Si conclude una stagione comunque straordinaria, iniziata con la consapevolezza che raggiungere la salvezza sarebbe stata una vera e propria impresa, concludendo invece col dominare il campionato e guidandolo per più della metà della stagione. Siamo estremamente soddisfatti di questi risultati, ma ovviamente siamo anche delusi per quanto successo in questa serie, dove alle vicende già raccontate si sono aggiunti anche altri ostacoli, come le condizioni fisiche di Fracassini, Servadio e Tonacci ed anche la situazione lavorativa di Canciello, che lo ha tenuto lontano dalla squadra per oltre un mese: ai playoffs quindi non si è presentata la stessa squadra che ha guidato la stagione regolare, ma sono cose che nello sport accadono e dobbiamo accettarlo. Questo però come ho detto non cancellerà i risultati stupefacenti raggiunti da questo gruppo, che conclude la sua stagione a testa altissima e con la consapevolezza di aver fatto qualcosa di davvero speciale".

Libertas Basket Lucca