La PFP-GLOBAL CARGO vince la prima partita in casa contro Savona (60-55)

Nella terza giornata del campionato interregionale di serie B, la PFP-Global Cargo gioca la sua prima partita in casa. Dopo lo spostamento richiesto dal Costone Siena della partita della prima giornata e la bruciante sconfitta di due punti a Firenze contro l’Avvenire , le pratesi erano chiamate a una partita piena di insidie contro la squadra di Savona che ancora non aveva fatto nessuna partita a fronte di un calendario che nelle prime giornate ha riservato diversi posticipi. Durante la settimana era stata confermata l’assenza di Carlotta Trupia che per problemi personali ha momentaneamente sospeso l’attività agonistica. La partita era importante per capire la tenuta nervosa e la maturità delle ragazze, che si erano allenate con buona intensità ma che, all’esame del campo, non era facile prevedere come si sarebbero comportate. Le Toscanini si presentano con un pubblico rumoroso e folto e il colpo d’occhio ad inizio gara è di ottimo impatto. Nell’aria c’è curiosità e un pò di elettricità, considerato che questa partita rappresenta, l'atteso ritorno nella serie B, alle Toscanini, della nostra prima squadra, dopo alcune traversie societarie e un campionato di serie C lungo e difficile. E' presente sugli spalti anche il ViceSindaco di Prato, Simone Faggi, sostenitore delle nostre ragazze ed attento osservatore, in qualità di assessore allo Sport, dello sviluppo delle diverse attività sportive pratesi e delle loro eccellenze. Le savonesi sono la squadra più giovane del Torneo subito seguite dalle pratesi, con solo pochi anni di esperienza in più. Le due squadre si affrontano da subito a viso aperto basando gli attacchi sull’1c1 .Il primo quarto vede avanti le ospiti con le pratesi che soffrono al rimbalzo e sbagliano troppi passaggi, ma sul finale del quarto riescono a pareggiare e, allo scadere dell'ultimo secondo, con un tiro spettacolare da metà campo di Vannucchi, chiudono sul 14 a 11. Nel secondo quarto si alza il ritmo e le due squadre si sciolgono. La partita è molto piacevole nonostante alcuni errori commessi da entrambe le formazioni. Si va al riposo sul 33 a 31 per le pratesi ma la partita è in equilibrio. Dall’intervallo esce meglio Savona che prende in mano il gioco e con Baggio molto presente in area pratese e una tripla di Laneri chiude in vantaggio il terzo quarto 46 a 48. Nel quarto finale la PFP - Global Cargo stringe in difesa e le ospiti palesano un po' di stanchezza, sbagliando alcuni passaggi facili. Prato con la seconda tripla di Garatti e la spinta di Vannucchi e Sautariello, chiudono sul 60 a 55 gestendo con tranquillità gli ultimi tre minuti della gara, cosa che non era riuscita la settimana precedente a Firenze. Ai dubbi avanzati dopo la sconfitta con Firenze, la squadra pratese ha dato una buona risposta, accettando la sfida delle giovani atlete savonesi, rapide, concrete e ben messe in campo. Le ragazze hanno retto la spinta iniziale, reagito e, infine, portato a casa il risultato più importante. Ottima prova di tutte le giocatrici messe in campo, nessuna esclusa, poiché tutte hanno contribuito a questa importante vittoria. Se le ragazze saranno capaci di interpretare le indicazioni dell'allenatore e avranno la pazienza di attendere la maturità del gioco proposto, la PFP- Global Cargo potrà avere un ruolo in questo difficile campionato, altrimenti mancando spirito di squadra e disciplina, il campionato presenterà ogni settimana ostacoli difficilmente superabili.
Parziali: 14-11;19-20;13-17;14-7 tot 60 a 55
Tabellini
Prato: Lastrucci ne; Garatti,12; Vannucchi,16; Sautariello,11; Innocenti,6;Agostini,3;Cencetti; Borghesi ne; Bencini,2; Baldi ne; Billi,2; Ponzecchi,6. Allenatore Mungai
Savona: Pagani,9;Picasso,2;Baggio,16;Cambiaso,8;Alena,5;Laneri,7;Cantini,6;Leonardini,Maliga.

PFP - Pallacanestro Femminile Prato
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento