Serie C femminile, la Sanitaria Gea passa anche sul campo della Pall. Piombino

Pall. Femm. Piombino-Sanitaria Gea Grosseto 30-44
PALL. PIOMBINO: Sarri, Gucci, Quiriconi, Masini 8, Bartolini 8, Balciunaityte 2, Betti 3, Reverberi, Perillo, Giulianetti, Vicisano 5. All. Iacopini.
SANITARIA GEA: Severini, Mancioppi 2, Furi 21, Giulia Camarri 4, Tamberi 6, Nalesso 1, Bellocchio 4, Cazzuola 4, Benedetti 2. All. David Furi.
ARBITRO: Francesco Marabotto di Piombino.
PARZIALI: 7-11, 13-24; 28-38.
La Sanitaria Ortopedica Grosseto conserva l’imbattibilità esterna nel campionato di serie C femminile, andando a vincere sul mai facile parquet della Pall. Femm. Piombino. Senza Chiara Camarri, che ha praticamente finito la stagione per la rottura del crociato di un ginocchio, le ragazze di David Furi hanno fatto di necessità virtù, presentandosi al salto al due con due pivot, Chiara Cazzuola e Marta Nalesso. Le grossetane sono partite con il piede giusto, portandosi subito in vantaggio, passando da +4 a +11 nel secondo quarto e mettendo praticamente fine al confronto. La Sanitaria ha gestito il match, tenendolo ai ritmi che voleva e con una grande difesa (appena trenta punti subiti) è riuscita a portare a casa la sesta vittoria senza troppi affanni. Trascinate da Elena Furi, che con i 21 punti di Piombino, dodici dei quali tra il terzo e quarto periodo, è arrivata a quota 107 in sette partite, le biancorosse hanno date tutto il loro contributo, a cominciare da Sarah Tamberi e Giulia Camarri, straordinarie in difesa, fino ad arrivare a Francesca Benedetti che ha firmato ben sette stoppate. Il Piombino, con due bombe della Masini, nel terzo periodo ha rimontato fino al -6, ma un time-out di coach Furi ha rimesso subito le cose a posto arrivando in fondo con 14 lunghezze. «I timori della vigilia – commenta l’allenatore David Furi – sono svaniti quasi subito. Le ragazze hanno avuto l’approccio giusto alla gara, portandosi subito avanti e gestendola molto bene, tenendo sotto le piombinesi, L’assenza di Chiara Camarri ci ha costretto a preparare nuove soluzioni e direi che è andata come speravamo, anche se non sono contento completamente per il nostro comportamento. Devo però dire che in difesa tutte sono state straordinarie e lo dimostrano i pochi punti subiti: la formazione di casa ad un certo non sapeva più dove girare la palla». Con questo successo la Sanitaria prosegue l’inseguimento alla Pielle Livorno, che ha conquistato la settima vittoria sul campo del Baloncesto Firenze (66-33).

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento