Endiasfalti Agliana, il bilancio del ds Occupati: «2018 contraddittorio ma abbiamo nuove certezze»

La stagione 2018-19 non ha ancora raggiunto la sua metà - il girone di andata si chiuderà il 13 gennaio contro Altopascio - ma a pochi giorni dall'entrata nel nuovo anno il direttore sportivo della Pallacanestro Agliana 2000 Claudio Occupati ha tracciato un bilancio a 360° sul 2018. «Il 2018 è stato un anno alquanto contraddittorio – ha esordito il ds neroverde -. Il primo semestre, infatti, non ha risposto alle aspettative, i playoff sono stati conquistati all’ultima giornata e la disputa di questi si è rivelata un semplice atto di presenza. Le colpe, naturalmente, sono da dividere tra tutte le componenti della società. Nemmeno l’estate è stata semplice. È stato il momento della svolta, positiva o negativa lo dirà il campo, con l’affidamento della prima squadra e delle varie selezioni giovanili a un gruppo di allenatori molto giovane che però conosceva da tempo il nostro ambiente». «Parlando della C Gold, questo ha voluto dire salutare Paolo Bertini, persona di una correttezza morale unica che in sette anni ci ha dato tantissimo, e puntare su un aglianese doc come Tommaso Mannelli. Mannelli ha voluto con sé Filippo Toccafondi, già vice del vecchio staff, e la new entry Luca Gorgeri condividendo con me e il presidente Caramelli la necessità di affidarsi ancora una volta allo zoccolo duro della Endiasfalti. Per questo motivo, in estate sono arrivati solamente due innesti: Tuci e Salvi». «Da settembre a oggi abbiamo visto crescere una nuova creatura, con metodi diversi, che ha trovato le sue fisiologiche difficoltà iniziali ma ha poi chiuso il 2018 come terza forza della C Gold, oltre le più rosee aspettative. Alla squadra voglio però ricordare che niente è ancora stato fatto. La regular season finisce ad aprile e ci sono società più organizzate e in grado di investire più della Pallacanestro Agliana per cui è vietato mollare. Consapevoli che nostra forza è sempre stato il gruppo e la voglia di stare insieme». «Sempre a fine 2018 – ha proseguito Occupati - abbiamo messo un altro tassello fondamentale per la nostra attività sportiva. Si è finalmente chiusa la “vicenda parquet”, che ci ha visti impegnati per un anno e mezzo. Merito nostro è stato quello di tenere duro, merito dell’Amministrazione Comunale la volontà di arrivare a una conclusione e per questo non possiamo che rivolgere un sentito ringraziamento». «Andiamo ad affrontare la seconda parte della stagione con delle certezze in più di quando abbiamo iniziato questo nuovo percorso - ha concluso -. Quello che mi auguro è che il 2019 sia ricco di successi sportivi e che ci dia la forza per mantenere la coesione attuale tra il gruppo dirigenziale e la componente tecnica».

Matteo Lignelli
Addetto stampa Pall. Agliana 2000
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento