Non basta lo show di Raffaelli, derby alla Blukart

La Computer Gross perde al Pala Fontevivo dopo una gara combattuta che si risolve nell'ultima metà del parziale finale. Strepitosa la prestazione del play biancorosso, Giarelli penalizzato dai falli. Dopo la sosta l'Use tornerà in campo sabato 9 marzo al Pala Sammontana contro Cecina
88-73
CREDITE AGRICOLE BLUKART SAN MINIATO Lasagni 19 (4/8, 3/6), Benites 14 (0/0, 4/5), Nasello 13 (6/13, 0/2), Mazzucchelli 12 (2/4, 1/5), Preti 11 (4/5, 1/7), Trentin 9 (3/4, 1/1), Magini 5 (2/4, 0/1), Apuzzo 3 (0/0, 1/2), Neri 2 (1/4, 0/0), Capozio 0 (0/2, 0/0), Ciano 0 (0/0, 0/0), Regoli 0 (0/0, 0/0). All. Barsotti (ass. Carlotti/Ierardi)
USE COMPUTER GROSS Raffaelli 26 (5/11, 3/6), Giannini 12 (2/5, 2/6), Perin 11 (1/7, 1/2), Corbinelli 9 (2/3, 1/6), Giarelli 6 (2/3, 0/0), Sesoldi 4 (2/6, 0/4), Stefanini 3 (0/2, 0/1), Botteghi 2 (1/2, 0/1), Landi (0/0, 0/1), Falaschi (0/0, 0/0), Pelucchini (0/0, 0/0), Antonini ne. All. Bassi (ass. Mazzoni/Valentino)
Arbitri: Giusto di Padova e Semenzato di Venezia
Parziali: 19-19, 35-30 (16-11), 65-58 (30-28), 88-73 (23-15)
San Miniato di conferma besta nera dell'Use Computer Gross. Nel derby di Fontevivo, la squadra biancorossa incassa un altro ko, stavolta per 88-73, un risultato che premia la squadra che ce ne mette di più e che, soprattutto, riesce ad avere qualcosa da tutti, diversamente da un'Use che ha un Raffaelli stratosferico ma che incappa in una serata sfortunata di Giarelli e che non ha niente da altri giocatori che dovrebbero essere invece punti di riferimento. Il parziale si decide nel finale quando, dopo che Raffaelli ha portato letteralmente per mano i biancorossi fino al 67-65, arriva un parziale di 21-8 che non lascia scampo. Il derby inteso come tale, di fatto, inizia dopo l'intervallo. Nella prima metà di partita le squadre viaggiano sempre a braccetto, pur guardandosi im cagnesco come due pugili che girano per il ring sapendo che, da lì a breve, se le daranno di santa ragione. Il primo problema dell'Use si chiama Giarelli, uno degli ex (gli altri sono Perin e Magini), che commette velocemente due falli e si siede fino al via del terzo parziale. San Miniato punzecchia i rivali, ma si viaggia gomito a gomito (19-19 al 10'). Quattro punti di Corbinelli pareggiano a 24, ma Mazzucchelli risponde cone due bombe e Stefanini si siede con 3 falli. Giannini trova punti importanti, mentre Sesoldi lotta sotto le plance e così, all'intervallo, siamo 35-30. Alla ripresa, ecco lo spettacolo del derby. Giarelli trova qualche canestro dei suoi e inizia lo show di Raffaelli. Sulla tripla di Lasagni e parziale di 9-2 (44-32) coach Bassi chiama timeout e, complice il fatto che la Blukart esaurisce presto il bonus, l'Use è brava ad attaccare spesso la difesa di casa, prendere tiri iberi e, soprattutto, realizzarli (chiuderà con un eloquente 22/26). Perin, proprio con 4 liberi, apre un parziale di 3-11 che, con Raffaelli, porta le squadre sul 47-43. Giarelli commette un ingenuo quarto fallo e, poco dopo, coach Barsotti prede un tecnico per proteste: 56-52. San Miniato va all'ultimo riposo sul 65-58 e, dopo un banale quinto fallo commesso da Giarelli in attacco, Raffaelli si prende ancora di più sulle spalle l'attacco biancorosso e segna da tutti i punti. Ma la compattezza della squadra samminiatese riesce alla lunga a limitare il pericolo offensivo numero uno dei biancorossi che, inevitabilmente, cala e, quando esce per cinque falli anche Perin, si capisce che il derby si fa durissimo per l'Use. La Blukart è brava e chirurgica a segnare nei momenti decisivi e, con un parziale finale di 21-8, va a vincere con merito la partita. Finisce 88-73. Ora il campionato si ferma per la Coppa Italia, la Computer Gross tornerà in campo sabato 9 marzo alle 21 con Cecina.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento