All Food Fiorentina, stasera a San Marcellino contro San Giorgio sul Legnano

“Una match da playoff che va interpretato con grandissima intensità e concentrazione e in cui l'assenza di Seba deve darci ancora più motivazioni e determinazione per giocare una grande partita. Servirà una prestazione difensiva di altissimo livello ed un solido contributo da parte di tutti, cercando nel corso della gara di trovare le soluzioni offensive più efficaci in base ai vari quintetti in campo". Così coach Andrea Niccolai parlando della sfida di stasera a San Marcellino, dove la All Food Fiorentina alle 18 ospiterà San Giorgio sul Legnano. "Sarà una partita molto difficile - spiega Niccolai - contro una squadra che è quinta in classifica e che nell'ultimo mese ha sconfitto Omegna e San Miniato. E' una formazione particolarmente pericolosa in trasferta dove ha vinto ben sette partite su dodici, quindi davvero una sfida impegnativa e complicata". "Nonostante tutti i contrattempi e le assenze che ci hanno reso il cammino più complicato – prosegue il tecnico della All Food - non abbiamo mai mollato di un centimetro, reagendo sempre con decisione agli imprevisti e preparandoci in palestra con ancora più scrupolo ed attenzione. Anche per questo siamo sempre lì, nelle prime posizioni, e vogliamo rimanerci fino alla fine anche se dovremo fare a meno di un giocatore importante come Seba" "Siamo pronti - aggiunge Niccolai - a competere senza piangerci addosso e continueremo a farlo, determinati a mantenere il nostro obiettivo, che è quello di rimanere fra le prime quattro, per confrontarci e misurarci ai playoff con le migliori. In questo senso le prossime partite con Sangiorgese e Vigevano, nostre dirette inseguitrici, saranno molto importanti e forse decisive". Molti gli elementi di valore di San Giorgio “I migliori realizzatori – afferma ancora Niccolai - sono il talentuoso playmaker Rota, uno dei migliori under della categoria, e l'ala Parlato ottimo tiratore e molto bravo in post basso. Si dividono il ruolo di guardia Bocconcelli e Cozzoli, davvero pericolosi da tre punti e molto aggressivi nell'uno contro uno. Toso e Colombo sono i due pivot della squadra, entrambi molto atletici e dinamici, con una grande propensione per i rimbalzi d'attacco. Roveda è il play che entra dalla panchina per imprimere cambi di ritmo mentre Di Ianni ha un'atletismo da categoria superiore e può inoltre aprire il campo con il suo tiro perimetrale". "Una formazione da affrontare con grandissima attenzione difensiva – conclude il coach – fra le migliori del campionato per punti segnati e percentuali nel tiro da tre punti. Una sfida in cui avremo bisogno anche di tutto il calore del nostro pubblico per superare le difficoltà e continuare la nostra strada in questo campionato ancora molto aperto ed equilibrato dove non vogliamo rinunciare ad essere protagonisti".

Omero Cambi
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento