Complice la sfortuna l’Emilbronzo 2000 prevale 3-0 sulla Timenet

Il match, partito con iniziative di festa, si è concluso con un infortunio della schiacciatrice Coppi.
Il secondo allenatore Pillori: “Occorre lavorare sulle dinamiche di squadra”.
E’ stato un match all’insegna di qualche errore di troppo ma soprattutto della sfortuna quello che si è disputato ieri al PalArmini tra la Timenet Empoli Pallavolo e l’Emilbronzo 2000 di Montale Rangone concludendosi con il risultato netto di 0-3 a favore delle ospiti modenesi. L’incontro è partito all’insegna dei festeggiamenti per il passaggio di Custode del “Cappello della Sapienza” istituito da quattro anni dall’Empoli Pallavolo come riconoscimento all’atleta che da più anni veste, in modo continuativo, i colori gialloneri. Il cappello, simbolo di esperienza e di “sapienza” nonché di fedeltà, ha visto un cambio del detentore passando dalla testa di Lavinia Guerri - che ha iniziato la carriera nel 2002 per concluderlo l’anno scorso per motivi di lavoro - a quella di Laura Genova che, vestendo la maglia empolese dal 2004 e adesso in prima squadra nel ruolo di libero, è diventata la nuova Custode. Poi è stata la volta delle giovanissime under 13 che hanno partecipato, tenuta ciascuna per mano dalle atlete della Timenet Empoli, al saluto al pubblico da parte delle due formazioni, esprimendo tutto il loro entusiastico sostegno alla prima squadra della società giallonera. A smorzare il clima disteso, la performance sotto tono delle giallonere nel primo set e purtroppo, il brutto infortunio occorso alla fine del secondo set all’attaccante Cristina Coppi proprio mentre con la squadra stava rendendosi protagonista di un’incredibile rimonta. L’atleta, conclusa una micidiale schiacciata andata a segno, è caduta procurandosi una distorsione alla caviglia. Un incidente che ha avuto ripercussioni sulle compagne che, pur tentando di reagire, alla fine si sono arrese davanti alla seconda formazione in classifica trascinata dalla potenza di Tai Aguero, ex giocatrice della nazionale italiana e pallavolista di fama mondiale. “Sono molto contenta per noi perché abbiamo guadagnato tre punti importanti – ha dichiarato Aguero a fine partita – ma mi dispiace per la ragazza infortunata che spero si rimetta presto perché ha giocato bene e l’ultima schiacciata era un colpo fortissimo. Da parte nostra posso dire che avevamo preparato quest’incontro e, sinceramente, ci aspettavamo di trovare una maggior resistenza. Personalmente sto uscendo anch’io da un infortunio e so di non poter dare il mio meglio come vorrei. Credo che anche le altre squadre siano forti però possiamo arrivare ai play off. Abbiamo perso 3-1 contro Macerata ma guardiamo avanti nella consapevolezza che va presa una partita alla volta”. Le ragazze di coach Luigi Cantini pur partendo con il piede giusto sono state subito raggiunte e superate dalle modenesi che sono arrivate quasi a doppiarle con un parziale di 9-16. Qualche raggio di luce si è visto nei lunghi scambi in cui le giallonere hanno tentato di opporre resistenza ma gradualmente l’Emilbronzo 2000 ha guadagnato terreno e poi ha concluso con il risultato schiacciante di 16-25. Nel secondo set, come già è capitato in altre occasioni, le toscane sono entrate in campo con un atteggiamento più convinto e infatti non solo hanno preso il vantaggio ma lo hanno portato avanti fino al 7 pari. Da lì le due formazioni si sono rincorse alternandosi al comando e le padrone di casa hanno raggiunto prima il parziale del 13-11 e poi, lanciate di nuovo all’inseguimento, sono arrivate al pareggio a quota 20 punti. A giochi ancora aperti, il finale si è acceso e la Timenet Empoli ha fatto sognare il numeroso pubblico dei tifosi rafforzato dalla presenza delle under 13. Tuttavia, proprio in quel momento si è verificato l’infortunio di Cristina Coppi. Poi il gioco è ripreso e le giallonere hanno tentato uno slancio finale raggiungendo il 24 pari per poi cedere per 24-26. Il set successivo ha visto alti e bassi da parte della formazione empolese, comprensibilmente deconcentrata per l’infortunio della compagna di squadra, con qualche errore di troppo concesso all’avversario che, comunque, ha mostrato la sua superiorità in tutti i fondamentali. In particolare, quasi nessuna palla è sfuggita alla ricezione di Tai Aguero che ha tirato fuori tutta la sua classe di giocatrice di alto livello sia in attacco che in difesa. Le giallonere sono riuscite a resistere fino al 19 pari, dopodiché le emiliane hanno allungato il passo a 20-22 per poi, con una grande falcata, tagliare il traguardo del match point per 20-25. Delusione e inevitabilmente dispiacere nel team giallonero al termine di una partita che già si era preannunciata ostica contro la seconda in classifica ma che purtroppo è stata segnata anche dalla sfortuna. “Sapevamo che era un incontro difficile e il nostro obiettivo era giocare una buona partita - commenta Guido Pillori, secondo allenatore della Timenet Empoli – purtroppo così non è stato per alcune dinamiche che ancora sono da migliorare all’interno della formazione. L’infortunio della Coppi, poi, ha destabilizzato ulteriormente la squadra e alla fine il risultato non è stato quello sperato. Adesso ci attendono incontri altrettanto impegnativi e io confido nell’impegno di tutti per affrontarli al meglio”. La prossima partita è in programma per sabato 30 marzo alle ore 21 in trasferta a Macerata quando la Timenet Empoli affronterà niente meno che l’attuale capolista, il Roana CBF HR al vertice della classifica con 58 punti.
TABELLINO:
TIMENET EMPOLI: Buggiani 13, Coppi 4, Manzano 11, Gili 3,Bruno 6, Lavorenti 4, Alderighi, Cavalieri, Donati 3, Genova (L), Pasquinucci (2L).
Arbitri: Daniele Spitaletta (Pistoia) e Ivan Tizzanini (Lucca).

Fonte: Ufficio Stampa Empoli Pallavolo
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento