Cronaca di una domenica da ricordare

Siamo salvi. La vittoria di Siena in garatre ci permette di conquistare la salvezza e di poter giocare il prossimo anno in serie B, per la sesta stagione consecutiva. E' stata una domenica di quelle che resteranno a lungo nella memoria, in un palazzetto storico del basket italiano dove gli scudetti vinti da Siena facevano ancora bella mostra di se, calando dal soffitto a imperitura memoria. E in un palcoscenico così importante abbiamo scritto un'altra pagina memorabile della nostra storia, a partire dall'esodo dei tifosi rossoblù, giunti con due pullman e decine di auto private, per finire con una vittoria sofferta, sudata, di un gruppo che ha saputo tirare fuori gli artigli nella parte decisiva della stagione. E che ha ribadito le sue qualità domenica sera: nel contesto di una gara dura, che si era messa male soprattutto nel corso del terzo quarto (61-50 al minuto 27), i ragazzi di coach Tonfoni si sono rimboccati le maniche e hanno iniziato a fare due cose, ovvero difendere forte sbucciandosi gomiti e ginocchia, e giocare in attacco con la testa più libera. La tripla di capitan Meini al minuto 33, che ci ha riportato in scia (67-66) è prima uscita e poi è entrata risucchiata dal ferro: il segnale inequivocabile che la partita era girata. Alla tripla del capitano hanno fatto seguito quelle di Galli, Cipriani, Iattoni e ancora Galli, per un parziale di 28-10 in 8 minuti che ha cambiato i volti di giocatori e tifosi rossoblù. L'ultima diapositiva di una serata indimenticabile è stata scattata a 40 secondi dalla fine da un altro grande protagonista della stagione rossoblù, ovvero Samuele Moretti. Dopo che Nepi aveva riaperto i giochi con un fallo + canestro (78-80), l'ala jesina ha estratto dal cilindro un canestro difficile, complicato, subendo fallo e soffiando finchè il pallone non è entrato dentro. E questo canestro ha ridato fiato e la certezza che il peggio era passato, che garatre era in cassaforte e che da li a poco ci sarebbe stata una pacifica quanto goduriosa invasione di campo. Ci siamo ripresi quello che era nostro: la permanenza nel terzo campionato nazionale, con la squadra più giovane del campionato e con un allenatore tutto montecatinese. Da raccontare ai nipotini.
VIRTUS SIENA – Simeoli, Bianchi 4, Olleia 13, Nepi 13, Maccaferri, Gnecchi, Imbrò 16, Pucci 17, Casoni 15, Ndour, Stepanovic. All.: Tozzi.
MONTECATINI – Meini 11, Iattoni 9, Marengo, Giorgi 2, Pellegrini ne, Mucci ne, Cipriani 13, Maresca 6, Bolis 7, Galli 19, Moretti 17, Zanini 3. All.: Tonfoni.
ARBITRI – Tammaro e Di Martino.
PARZIALI: 21-12, 41-36, 65-56.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento