Grazie di cuore, Carlo

I saluti fanno male. Soprattutto con persone speciali. Anche se il basket è amicizia e divertimento, rispetto ai rapporti umani che si creano resta sempre qualche passo indietro. Una persona fantastica che si è fatta voler bene da tutti dopo pochi minuti. Un allenatore di grinta e carattere che ha segnato una stagione da record nella nostra breve ma intensa storia. 14 vittorie su 15 nel girone di andata, 24 su 30 alla fine. Una beffa al primo turno di playoff contro una grande Bottegone che non cancella quanto fatto in un'annata per lui molto tosta sul piano personale. Purtroppo le realtà come la nostra sono spesso costrette a fare i conti anno per anno. E non sempre gli orizzonti sono gli stessi. Il prossimo gli obiettivi saranno ben diversi. Quel che è certo è che a volte si può dare tanto anche in una sola stagione. Che sia un addio o un arrivederci, l'impronta lasciata da Carlo resterà indelebile. E noi saremo sempre i primi tifosi di un uomo che, prima di essere un grande coach, è un fantastico amico. I messaggi dei suoi ragazzi lo dimostrano. Grazie di cuore, Carlo. Resterai sempre un membro della famiglia gialloblu.

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento