Il Bama implode nella ripresa e cede nettamente con Prato (58-74)

BAMA ALTOPASCIO 58
DRAGONS PRATO 74
(24-17; 33-28; 51-60; 58-74)
Arbitri: Carlotti e Solfanelli
BAMA: Pellegrini 2, Pantosti 4, Orsini 7, Lazzeri 4,Cappa 9, Giovani 3, Bini Enabulele 2, Meucci 6, Razzoli 2, Simonelli, Trillò 19. All. Novelli
PRATO: Danesi 14, Saccenti n.e., Staino 15, Navicelli, Fontani 20, Zando n.e., Pacini n.e., Smecca n.e., Pinna 4, Manfredini n.e., Pittoni n.e., Goretti 9, Taiti 12. All. Pinelli
Che sarebbe stata una stagione difficile, anzi difficilissima lo si sapeva. Se il Bama però é questo la stagione diventa impossibile. Un match interpretato male sin dall'inizio dove i rosablu si sono adeguati, anziché imporre il proprio, al ritmo soporifero avversario. E se si gioca camminando il Bama di questa stagione non vince con nessuno. 24-17 al primo fischio con ottime giocate dei rosablu che seppur, nel "walking basket" colpiscono con buone trame. Sembra il preludio ad un match frizzante, invece é solo una gara brutta con difese blande e molti errori. Nella seconda frazione il Bama arriva anche a +8 (33-25) tirando col 40% da tre punti (Prato con il 15%). 33-28 all'intervallo. Un misero +5. Chi mastica di basket non può non capire che a quel ritmo, una volta che gli avversari hanno aggiustato la mira, non ci sarà scampo. Infatti il terzo quarto inizia con un canestro di Trillò ma pian piano i pratesi iniziano a rosicchiare e ad effettuare il sorpasso (45-46). Da lì in poi il Bama si squaglia come neve al sole, con molti contropiedi avversari senza che nessuno rientri in difesa e immani difficoltà nel tenere un uno contro uno. 49-50 e a -9" la tripla di Meucci (invece di tenere palla fino allo scadere) non va. Ci sono 5" e spiccioli e viene consentito a Danesi di scoccare la tripla del + 4 (49-53) in relativa tranquillità sulla sirena. Segnale inequivocabile che é finita la benzina da un pezzo. L'ultima frazione é un calvario, il periodo fa rima solo con confusione e con transizione. Mai quella altopascese ma solo quella avversaria. Prato segna canestri facili, troppo facili. Il Bama non c'é più. Per ciò che riguarda i singoli un superbo Trillò (19 punti, 6 rimbalzi, tanta difesa e botte da orbi). Male, anzi malissimo, il resto dei senior, apparsi oltretrutto in condizioni fisiche preoccupanti. Da rivedere gli under, che possono fare sicuramente di più ma ai quali però non si può chiedere, almeno in questo momento, di indicare la retta via alla squadra. Riassumendo un Bama decisamente molto indietro in tutte le peculiarità tipiche di ciò che deve essere una squadra. Squadra che può, anzi deve, giocare in attacco e difendere molto meglio di così. Il campionato, sembrerebbe stupido ma va rimarcato, é iniziato. Ora ogni domenica deve essere una guerra senza esclusione di colpi. Dall'inizio alla fine.

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento