Troppi referti medici in casa Vismederi

Non c’è tregua per questa Vismederi falcidiata dagli infortuni che anche a Pontedera ha pagato a caro prezzo le varie assenze, su tutte quelle di Benincasa e Tognazzi, ai quali si è aggiunto anche Giulio Carnaroli, fermatosi la settimana scorsa a causa di un forte risentimento a un polpaccio. Mentre Leo Chiti, finalmente in campo, ha potuto giocare solo pochi minuti in quanto il suo recupero necessità di un graduale inserimento. Braccagni adesso può contare su un cambio in più e con questi chiari di luna è tutt’altro che una cattiva notizia. Si sperava dunque di rivedere perlomeno Tognazzi all’opera, ma la sua caviglia continua a fare capricci, tanto che i sanitari hanno preferito tenerlo a riposo. In questa situazione non è facile proporsi, anche se va detto che la Vismederi vista a Pontedera non ha affatto demeritato, soprattutto per la mentalità che l’ha animata che ha consentito ai gialloverdi di condurre nel per buona parte dell’incontro. Sul 30-41 a inizio 3^ frazione, sembrava proprio che la squadra stesse veleggiando, ma un brusco risveglio ha scosso Bruttini e compagni che hanno dovuto subire il ritorno veemente dei padroni di casa che con un parziale di 27-6 hanno impietosamente sovvertito l’esito dell’incontro. Il presidente Montomoli e il dg Naldini, preoccupati di questa situazione, stanno guardandosi intorno per valutare certe opportunità di mercato che possano in qualche modo sopperire alle troppe defezioni. Nel mirino sembra esserci un giocatore forte, un 2-3 che possa garantire punti e sostanza per una squadra che sta soffrendo oltremodo un inizio di stagione caratterizzato da troppi referti medici. Domenica arriverà al PalaNannini l’Oti Galli e la Vismederi non può permettersi passi falsi.

Costone Siena
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento