Header Ads

Enic All Food costretta alla resa a Lucca

L'All Food Enic Firenze lotta fino alla fine ma cede nel finale ai colpi di un’agguerritissima Lucca dopo una partita giocata a ritmi elevatissimi per tutti i 40’ . I padroni di casa partono forte, grazie ai canestri di un Genovese che appare quasi infallibile durante il primo periodo. Dopo un primo break iniziale da parte dei lucchesi, i gigliati tornano in partita con due tiri dentro l’area di Filippi e dall’arco di Poltroneri. La difesa del Pino non riesce però ad arginare le iniziative della squadra di coach Catalani, con Vico e Okiljevic che portano Basketball Club Lucca sul +8 dopo il primo quarto. Coach Niccolai suona la carica e l’All Food Enic torna in carreggiata grazie anche al contributo sostanzioso di Berti e di Passoni su entrambi i lati del campo. Firenze aumentando l'intensità difensiva ribalta l'inerzia del match e va al riposo in vantaggio 43-40. Lucca nella ripresa reagisce con grande energia e sfodera tutte le armi in suo possesso, mettendo in difficoltà la retroguardia fiorentina con la velocità di Banchi, i canestri in avvicinamento di Petrucci e del solito Genovese, che proiettano ancora avanti la propria squadra. L’All Food Enic combatte e rimane in partita resistendo al forcing lucchese, nonostante i problemi di falli di Filippi e Passoni che penalizzano la squadra gigliata. Nell’ultimo e decisivo quarto, Lucca a cinque minuti dalla fine è ancora avanti di otto punti (71-63) ma l'All Food Enic non molla, difende forte ed in poco più di due minuti con i canestri di Poltroneri e Berti torna in vantaggio (71-72). Negli ultimi possessi sono gli episodi a decidere la gara, Passoni sbaglia da solo in contropiede il possibile +3 e sul ribaltamento di fronte Genovese colpisce da tre punti portando in vantaggio Lucca (74-72). Due discutibili falli in attacco prima di Milojevic e poi di Berti che si vede annullato il canestro da sotto del pareggio, impediscono ai gigliati il riaggancio. Nell'azione successiva un contatto sul palleggio regala due tiri liberi a Banchi che non sbaglia (10/12 per lui dalla lunetta) e concretizza il +4 che i lucchesi difendono fino al suono della sirena costringendo l'All Food Enic al primo stop stagionale. Appuntamento a sabato prossimo per un'altra difficilissima sfida per il Pino che ospiterà al PalaCoverciano la corazzata Paffoni Omegna, favorita per la promozione in A2. Le parole di coach Niccolai nel post partita: “Prima di tutto devo fare i complimenti a Lucca che ha dimostrato di essere una squadra molto forte e profondissima nelle rotazioni, con 11 giocatori a segno e ben 29 punti dalla panchina. È mancato davvero poco per compiere un'altro exploit in trasferta contro una concorrente diretta per i playoff. Abbiamo lottato per 40' giocandocela fino in fondo, poi hanno deciso gli episodi ed alcune decisioni arbitrali controverse. Nel complesso una buona gara, anche se abbiamo commesso troppi errori di ingenuità ed inesperienza per portarla a casa. Lucca è partita forte sull'onda emotiva e la voglia di riscatto dopo l'ultima sconfitta, ma i ragazzi sono stati bravi a reagire con carattere e lucidità, interpretando bene le situazioni preparate sia in attacco che in difesa ed andando così al riposo in vantaggio. Nel terzo quarto siamo stati condizionati dai problemi di falli di Passoni e Filippi, abbiamo avuto troppo poco dalla panchina subendo un break importante, ma è importante sottolineare la voglia di combattere e di vincere della squadra che nell'ultimo quarto è tornata ancora in vantaggio. Nel finale come detto decisivi gli episodi. Primo fra tutti un nostro errore in contropiede solitario che ha innescato la bomba di Genovese per il +2. Due falli in attacco molto dubbi ci hanno negato il pareggio. Un fallo ingenuo in bonus ha portato Banchi in lunetta per il +4. Successo comunque meritato per Lucca, che ha vinto la battaglia ai rimbalzi. Se vogliamo provare a competere con Omegna dobbiamo essere più cattivi e presenti in questo fondamentale".

All Food Enic Firenze

Nessun commento

Powered by Blogger.