La Cooplat Ambiente cede nella ripresa sul parquet del Vismederi Costone

Vismederi Costone Siena-Cooplat Ambiente Grosseto 95-71
VISMEDERI COSTONE SIENA: Monnecchi, Picche, Carnaroli, Angeli 13, Panichi 14, Benincasa 1, L. Chiti 8, Catoni 2, G. Chiti 9, Tognazzi 20, Bruttini 28, Zani. All. Francesco Crudeli.
COOPLAT AMBIENTE: Battaglini 2, Zambianchi 9, Perin 23, Morgia 9, Furi 10, Ricciarelli 4, Simonelli 5, Scurti 3, Scarpino, Bocchi 5, Gruevski 1. All, Pablo Crudeli.
ARBITRI: Tommaso Venturini di Capannori e Andrea Zini di Pistoia.
PARZIALI: 22-21, 42-42; 72-58
La Cooplat Ambiente Grosseto resiste un tempo a Monteriggioni contro la Vismederi Costone Siena nell’ottava giornata di serie C silver, poi cede nettamente (95-71) ad un avversario che ha messo insieme la quinta vittoria di fila, che le permette di rimanere a ridosso delle battistrada. «Per venti minuti - commenta Pablo Crudeli - siamo stati molto bravi a rispondere punto su punto al Costone, passando anche in vantaggio. Nel terzo quarto i senesi hanno dimostrato di essere superiori e con un paio di azioni veloci hanno messo subito i puntini sulla i e hanno preso il largo». «Con la formazione al completo - prosegue Crudeli - possiamo perdere di dieci punti, ma con la rosa che ho schierato senza Bambini, Mari e Roberti, non potevamo onestamente di più. Bravi gli atleti più giovani, ma la differenza l’ha fatta la loro panchina lunga. D’altronde hanno obiettivi diversi dai nostri e giustamente hanno una squadra più forte. Dobbiamo lavorare e vincere le sfide con le squadre che come noi lottano per la salvezza». Dopo venti minuti giocati alla pari, con una ottima prestazione collettiva, la Cooplat Ambiente ha dovuto fare i conti con un cambio di marcia del Costone, che ha impresso un ritmo forsennato al match e rapidamente si è allontanato, senza che Zambianchi e compagni abbiano potuto provare anche una minima reazione. Il quintetto allenato da Braccagni ha firmato prima un parziale di 30-16, poi uno di 23-13. I senesi hanno insomma segnato ben 53 punti in venti minuti, un break che nessuna squadra sarebbe riuscito ad arginare. Basti pensare che la Vismederi ha chiuso la gara con 107 di valutazione (con il 54% al tiro da due e il 47% da tre e un 82% dalla lunetta), contro il buon 61 del Grosseto (42% da due e 43% da tre). Matteo Perin ha cercato di fermare il Costone con un bottino di 23 punti (9/14 nei liberi, 4/5 da 2 e 2/4 da tre), ma nelle file locali Tognazzi e Bruttini (8/13 da 2 e 2/4 da tre per il miglior realizzatore della gara) sono stati immarcabili. Tra i giovani grossetani Bocchi ha chiuso a 1000 nel tiro (1/1 da due e 1/3 da tre) ma molto bravi anche Battaglini, Scurti, Scarpino e Gruevski, che hanno avuto un buon minutaggio per far rifiatare il quintetto di partenza.

Ufficio stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento