Coach Cioni ha solo parole dolci per la Scotti

"Contro Ragusa una sconfitta dovuta, oltre che alla forze delle siciliane, al calo fisico avuto alla distanza. Però non abbiamo mollato mai e questo fa ben sperare per il futuro. Quindi un applauso a tutte le ragazze". E domenica trasferta fondamentale a Palermo. "Sarà una finale, ma andiamo decise a giocarcela"
Una sconfitta ampiamente prevedibile, quella che la Scotti ha rimediato con Ragusa, ma davanti alla quale coach Alessio Cioni ha poco da rimproverare alla sua squadra. Senza Madonna, senza Manetti e con Narviciute penalizzata dai falli, le biancorosse hanno retto bene fino a metà della terza frazione quando i valori, inevitabilmente, sono venuti fuori. "Può sembrare strano dire brave alle ragazze dopo una sconfitta - spiega il coach - ma stavolta se lo meritano. Chi ha visto la partita sa che il punteggio è bugiardo perchè per due tempini abbiamo giocato un'ottima pallacanestro salvo poi calare alla lunga. La volontà e l'intensità, comunque, abbiamo continuato a mettercele sempre e questo ci lascia buone speranze per le prossime gare. Contro squadre come Ragusa è inevitabile che, come ti superano, poi non riesci più a riprenderle ed a quel punto abbiamo anche mollato mentalmente, ma questo è dovuto alla fatica e non certo a mancanza di volontà". "Rispetto alla partita di Costa Masnaga, quando nel primo quarto abbiamo faticato ad assestarci col nuovo equilibrio senza Madonna - prosegue - ho avuto le risposte che cercavo. Abbiamo giocato bene dimostrando di aver fatto passi in avanti da questo punto di vista e anche questa è una cosa che fa ben sperare. Ripeto, brave tutte le ragazze ed avanti così". Per l'Use Rosa si prospetta intanto un Natale di lavoro. Il campionato infatti non prevede soste e domenica prossima è in programma una partita fondamentale come quella di Palermo. Coach Cioni non ha dubbi: "Sarà una finale, purtroppo abbiamo lasciato quei due punti a Costa Masnaga che gridano vendetta e questo non ci fa avere la posizione di classifica che meitavamo. Sappiamo che sarà dura ma, se le ragazze sono quelle che ho visto con Ragusa, andiamo per giocarcela".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento