PROMOZIONE: Prima sconfitta per la Dukes UtensileriaOnline

Anche se una sconfitta non è mai una gran bella cosa, raccattiamo i cocci e guardiamo avanti, con fiducia sperando sia stata salutare. Perché non c’è miglior sconfitta di quando giochi male, per lo meno puoi sperare di avere margini di miglioramento affinché non si ripeta. Vallemugnone è squadra tosta quest’anno. Nei precedenti 4 anni è stata incontrata 8 volte con uno score di 8-0 per i Dukes, anche con scarti di 35-40 punti. Quest’anno vanno alla grande e vengono da una serie di 4 vittorie consecutive, quindi in netta ripresa rispetto alle prime 3 perse. Gara ostica fin dal riscaldamento praticamente, quando i pensieri si perdono negli sguardi degli interpreti, conosciuti, blasonati da ambo le parti, rispetto e timore dell’avversario. Si comincia ed ognuna delle due squadre sa di non potersi permettere sbavature. Si va avanti sul punto a punto senza grandi strappi, a parte la fine del quarto quando dopo un paio di errori in attacco del PVM prima Tosti dalla linea dei 3 punti, poi Spillantini fissano il punteggio sul 16-6. La storia non cambia nel secondo quarto, si gioca sul filo dei nervi, sulle palle perse e recuperate, la Dukes prende un margine interessante a inizio quarto con un +12 con Cecci, poi palle perse, tiri anche puliti sbagliati, riportano il PVM sotto a -4, ma Cecci (sempre lui, di ritorno dagli USA poche ore prima) suona la carica che manda al riposo lungo i Dukes avanti di 7 (29-22). Punteggio basso dato da marcature e raddoppi, uscite dai blocchi a seguire, difese asfissianti da una e dall’altra parte, polveri inumidite dalla stagione, non permettono grandi tabellini a nessuno. Il terzo ancora equilibrio (13-13 il parziale) le percentuali nonostante tutto sono accettabili 50% su tutto, ma non sono da Dukes. Poi il black out durato 9 minuti dell’ultimo quarto fin quando dalla lunetta Spillantini mette a referto gli unici 2 punti del quarto. 11 tentativi (2 dal campo e 9 dall’arco) tutti a vuoto anche in solitaria. Ma proprio perché è stata una brutta e giusta sconfitta c’è serenità nel gruppo, consapevolezza di aver “toppato” una partita, senza farne drammi, perché può capitare, e meglio quando si gioca male, dando comunque il giusto merito agli avversari che sapranno di sicuro recitare un ruolo importante in questo girone tenendo alto l’onore di Firenze.
PVM VALLEMIGNONE – UTENSILERIAONLINE DUKES 53-44 (6-16) (22-29) (35-42)
Mazzini, Tosti 5, Spillantini 11, Gaggiottini, Cappanni 6, Lucifero, Cecci 8, Alunni 8, Butini 4, Monsignori 2

Dukes Basket Sansepolcro
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento