Si infrange sul ferro l’impresa quasi sfiorata al PalaFontevivo dell’All Food Enic Firenze

L’All Food Enic con una partenza sprint e con un'ottimo approccio alla gara esce forte dai blocchi con un 10-5 dopo 5'. Le prime rotazioni dalle panchine favoriscono l'Etrusca che sospinta dal caldissimo pubblico amico e grazie ai canestri dall’arco di Neri e Morciano opera un controbreak, con il Pino che perde pericolosità offensiva ed arriva al primo riposo sotto di 9 (22-13). Il solito Neri con una tripla porta San Miniato al massimo vantaggio del match (+14), coach Niccolai chiede time-out per stoppare l'inerzia avversaria e l'All Food Enic Esce bene dalla sospensione grazie ad una difesa molto aggressiva e a diversi tiri ben costruiti trasformati in canestri importanti. Firenze torna in partita con un eccellente secondo quarto, complici i punti in avvicinamento di Filippi e Poltroneri e di un Milojevic che lotta nel pitturato nonostante un virus intestinale che lo ha debilitato durante la gara. Il Pino piazza così un secco parziale di 25-10 e all'intervallo lungo è in vantaggio per 38-32. Nella ripresa San Miniato torna a farsi pericolosa con Carpanzano e Benites, che colpiscono i gigliati dall’arco, riportando in partita la Blukart. Il Pino non lascia il segno dietro la linea dei tre punti e rimane attaccato alla partita grazie alle giocate spalle a canestro di Berti e Poltroneri (51-50 al 30'). La prima tripla della partita di Firenze con Berti a 5’ dalla sirena, trasmette fiducia ed inerzia ai gigliati che con sette punti consecutivi di Passoni entra nell'ultimo minuto di gara con tre punti di vantaggio (64-67). Firenze perde però due brutte palle con Poltroneri e Berti, scippati da Quartuccio ed Enihe, che portano l’ala della Blukart a segnare un beffardo canestro in contropiede che porta +1 i padroni di casa (68-67). Con un ultima decisiva rimessa ad una manciata di secondi dalla fine, l'All Food Enic si affida al suo miglior tiratore Poltroneri, che prende un buon tiro dall'angolo ma non segna il canestro della vittoria, Cuccarolo cattura il rimbalzo ma sbaglia, così come Berti nell'ultimo rocambolesco tentativo da tre punti. San Miniato vince dopo 40’ di fuoco per l’ottava volta consecutiva, portandosi in testa alla classifica assieme a Omegna, grazie alla decima vittoria stagionale. Le parole di coach Niccolai nel post gara: “Sono orgoglioso della prestazione dei miei ragazzi che hanno sfiorato una vittoria che sarebbe stata meritatissima. Hanno giocato una bella partita, lottando per 40’ contro una squadra difficilissima da contrastare, che fa del ritmo, delle rotazioni di dieci giocatori competitivi e dell’aggressività da entrambi i lati del campo la sua forza. Nonostante questo abbiamo saputo soffrire nei momenti più difficili della gara reagendo a dei parziali importanti senza mai darci per vinti e rimanendo dentro il piano partita, con tanto gioco in post basso sopratutto con Cuccarolo, fondamentale per alleggerire la pressione sulla palla e creare vantaggi per gli altri. Nell'ultimo minuto abbiamo perso due palloni decisivi ed avuto tre tiri per vincere. Se la palla fosse entrata, saremmo qui a parlare di un'altra grande impresa. Ma non ho niente da rimproverare ai ragazzi, nel finale abbiamo messo la palla nelle mani più esperte e non è andata bene, ma rifarei la stessa scelta ogni partita. Vincere o perdere talvolta è questione di centimetri ma nella mia valutazione questa prestazione è pari ad una partita vinta, per tutto il grande lavoro svolto in settimana e per come è stato trasferito sul campo. Rimane l’amarezza di una gara persa all'ultimo tiro, ma bisogna fare i complimenti a San Miniato che ha avuto 28 punti dalla panchina ed è stata eccellente nel recuperarare palloni compresi gli ultimi due con Quartuccio ed Enihe, molto bravi nel rubare la palla dalle nostre mani. Abbiamo dimostrato di essere una squadra solida, motivata e mai doma e questo sono certo che ci porterà grandi soddisfazioni durante il proseguo della stagione. Adesso testa al prossimo impegno contro Alba di sabato prossimo al PalaCoverciano, troveremo un'altra squadra che sta facendo molto bene, in una partita che vogliamo provare a vincere anche attraverso le prerogative fisiche e mentali dimostrate questa sera”.

All Food Enic Firenze
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento