Header Ads

Basket Golfo a caccia della "manita"

Piombino, contro Alba, cerca la quinta vittoria per proseguire nella sua rincorsa
I gialloblu, contro i piemontesi, cercheranno di completare quella serie di vittorie, che era quasi d’obbligo per sperare di tornare nelle zone alte della classifica. Non sarà però impresa facile, Alba è squadra giovane spregiudicata e tosta. Dotata di grande atletismo, infatti cerca molto il gioco nel pitturato, ma di fronte si trova un Piombino che sembra quasi voler portare gli avversari dentro la sua area, infatti concede molte soluzioni (terza per numero nel girone), ma una volta arrivati lì, gli avversari trovano un muro difficilmente oltrepassabile, infatti la percentuale di realizzazione concessa, è un basso 45%. Questo avviene grazie ad una grande difesa sul perimetro dei gialloblu, dove sono secondi solo a alla feroce difesa di San Miniato e concedono solo un modesto 29% di realizzazioni. Viceversa potrebbe essere fatale per Alba, concedere, come finora ha fatto con le sue avversarie, molto nel suo pitturato, perché Piombino è la squadra con la più alta percentuale di centri dalla breve distanza, con un ottimo 54%. Importante per i piemontesi potrebbe essere l’eventuale recupero del play Danna, faro essenziale per il gioco di coach Jacomuzzi, che però nelle tre partite senza di lui, ha scoperto di avere una carta molto buona da giocare, il talentino emergente Cristian De Bartolomeo, genio, sregolatezza e sfacciataggine per il classe 2000 arrivato dalla C gold, il migliore in campo nella difficile sfida contro Empoli. I precedenti fra le due squadre dicono 4 a 0 per Piombino, ma eccezion fatta per la prima sfida in piemonte, nel girone di andata del 2017/18, son sempre state sfide molto tirate, con Piombino che in casa ha vinto di 4 e di 8 punti e in rimonta ad Alba 67 a 69 nella passata stagione, con canestro di Iardella quasi allo scadere. Piombino arriva a questo match sulla spinta di quattro vittorie consecutive, tre delle quali dopo battaglie durissime sul campo, nei derby con Empoli, Montecatini e Cecina, dunque una squadra ben temprata e pronta. Cresciuta moltissimo nella fase offensiva, potrà sfruttare, oltre al fattore campo, col sostegno caldissimo dei suoi tifosi, anche questa sua vena in attacco, contro un Alba che fuori casa si dà da fare, infatti è il terzo miglior attacco del girone con 71.9 di media, ma Piombino è il secondo migliore in casa con 81.7. Si potrebbe insomma prospettare una sfida divertente e ricca di canestri, anche se, molto probabilmente, coach Andreazza avrà lavorato in queste due settimane sulla fase difensiva, dove Piombino può sicuramente far meglio. Due settimane di stop, questa è un’incognita, non si può sapere fino a che non avremo il riscontro sul campo, se la squadra subirà contraccolpi, certo in un momento in cui la squadra era lanciatissima, forse sarebbe stato meglio non fermarsi. Con Alba è, almeno per adesso, sfida diretta per il quinto posto e per non perdere punti dalle squadre che precedono. Impegni casalinghi facili per Firenze, contro Valsesia, per Palermo, contro Oleggio e per Empoli, contro Alessandria, sfida fra le prime in classifica invece ad Omegna, dove arriva San Miniato. Le parole dell'assistant coach Lorenzo Formica su questo incontro: "Alba é una squadra dalla grande fisicità e nel corso degli ultimi tre anni, si é davvero ritagliata un ruolo da protagonista in questo campionato. Il buon lavoro fatto da Coach Jacomuzzi é davanti agli occhi di tutti. Sicuramente Terenzi é la bocca da fuoco più temibile, ma anche Antonietti é ormai una certezza della categoria, Tarditi un cinque con ottimo tiro da fuori, con cui può far male, giocatore che bisogna assolutamente limitare anche a rimbalzo. Tra gli esterni, credo che una menzione d'obbligo, vada fatta per Rossi, che unisce la pericolosità in penetrazione ad un'attitudine nel gioco spalle a canestro. Bisognerà pareggiare la loro energia e non concedere facili recuperi e seconde opportunità. Nel periodo di questa sosta, l'attenzione é stata massima, il lavoro meticoloso e ci presentiamo a questo impegno con la voglia e la volontà di confermare quella solidità che ci ha contraddistinto prima di questa pausa." Fischio d’inizio ore 18.00 arbitrano i signori Fiore Adriano di Salerno e Vastarella Giuseppe di Napoli.

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.