Brusco passo indietro per la Dispensa di Campagna

Dispensa di Campagna Donoratico - Basket Cecina: 59-67
(11-18; 28-35; 40-50)
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 4, Giannini, Quagli 2, Bottoni 13, Manetti 12, Carlotti, Bertini 6, Biagioni, Magnolfi 10, Batistini 4, Creatini 4, Partigiani. All. Iaconi.
Donoratico - Brusco passo indietro per la Dispensa di Campagna dopo le due ottime prove contro Calcinaia e Pescia. Nel derby contro Cecina i gialloblu non trovano mai il ritmo partita, finendo per cedere sotto i colpi della seconda della classe (priva di Giannetti e Marrucci). Davvero un peccato, perché Carlotti e compagni arrivavano all'appuntamento forti di un'ottima settimana di allenamenti. L'inizio, tuttavia, era subito in salita, complici percentuali al tiro glaciali e un'intensità difensiva altalenante. Cecina non era più lucida, ma con Elmi, Bruci e Pellegrini provava ad incrementare il suo vantaggio, prima che Creatini fermasse l'emorragia dalla lunetta. Capitan Bottoni tentava di mettere in ritmo i suoi, ma la difesa ospite bloccava il gioco in post gialloblu mentre, dall'altra parte, Guerrieri e Bruci (autentici mattatori del match, con il secondo indiscusso migliore in campo) bruciavano la retina con continuità e guidavano gli uomini di Giammalva sull'11-18 di fine primo quarto. Nella seconda frazione, nonostante l'ottimo impatto di Batistini, il match proseguiva sulla stessa falsa riga: Donoratico sprecava troppe occasioni per riportarsi a strettissimo contatto, lasciando a Cecina secondi tiri e soluzioni al ferro troppo facili. Bottoni e Magnolfi trovavano punti importanti per limitare i danni, ma all'intervallo lungo era ancora 28-35 rossoblu. Al rientro, Donoratico trovava subito un canestro importante con Bertini, ma Bruci e Pellegrini piazzavano due jump che ristabilivano i conti. La forbice oscillava tra i 6 e i 9 punti per il tutto il periodo, prima che, che, ad un secondo dalla fine, Bruci realizzasse un fantastico arcobaleno che spediva i suoi sul +11. La partita, di fatto, finiva qui, nella cornice surreale di un ultimo quarto giocato in un clima nervoso e fuori da ogni schema tattico. Fratto e Bruci portavano Cecina anche sul +14, prima che Manetti, Batolini e Creatini limitassero i danni e sigillassero il risultato sul 59-67. Alla fine, una sconfitta che fa male per il modo in cui è maturata. Davanti ad un Cecina non al suo meglio, Donoratico è tornata ad incappare nei fantasmi di inizio stagione. Piangere sul latte versato, però, non serve a niente. Sabato, contro Bellaria Pontedera, ci aspetta un match decisivo. Con la prima giornata del girone di ritorno, inizierà un ciclo di ferro di 15 partite in cui ai ragazzi servirà - soprattutto in casa - il massimo appoggio da parte del suo pubblico. Forza, non molliamo!

Basket Donoratico
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento