La Cooplat Ambiente con una prestazione straordinaria si sbarazza del Valdera

Cooplat Ambiente-Pall. Valdera 75-52
COOPLAT AMBIENTE: Bambini 3, Zambianchi 10, Perin 26, Morgia 7, Furi 14, Ricciarelli 11, Simonelli 4, Scurti, Bocchi, Rocchiccioli n.e., Mari. All. Pablo Crudeli.
PALL. VALDERA: Barsotti, Cedolini 7, Cartacci 5, Capobianchi 10, Bicchierini, Mattia Rubini 5, Cosimo Rubini 11, Luperi, Galeani, Rizzuti, Gambini 8, Bargelli 13. All. Andrea Scocchera.
ARBITRI: Gabriele Solfanelli di Livorno e Samuele Pierallini di San Giovanni Valdarno.
PARZIALI: 18-24, 42-33; 57-43.
La Cooplat Ambiente Grosseto si sbarazza con autorità della Pallacanestro Valdera (75-52 il finale) e conclude il girone d’andata nel campionato di serie C silver al quinto posto con un bilancio positivo di sette vittorie e sei sconfitte. Nella gara di recupero della settima giornata, disputata mercoledì sera al Palasport di via Austria, hanno messo in scena un’altra partita strepitosa, concedendo appena 52 punti ad una delle fornazioni più forti del torneo confermando quanto di buono hanno fatto domenica contro Pontedera, mettendo insieme un bottino l'ottimo bottino di 75 punti (26 di Matteo Perin, miglior realizzatore dell'incontro). Il Valdera, sceso in Maremma per portare a casa la vittoria con i suoi tiratori da tre punti, torna a casa con un ko pesante. Nel primo quarto il quintetto allenato da Scocchera ha infilato cinque bombe, ma la difesa di casa ha ben presto le misure e alla sirena finale gli ospiti hanno firmato solo altri tre punti dalla lunga distanza. Con i migliori tiratori fermati a dovere la formazione ospite si è smarrita e ha finito per uscire dalla contesa. Il Grosseto, che ha ripresentato Lorenzo Morgia (ottimo il suo primo quarto nonostante fosse debilitato dall’influenza) ha sofferto inizialmente la precisione al tiro degli ospiti, che sul 16-24 hanno avuto il massimo vantaggio di otto punti, prima di chiudere i primi 10 minuti sopra di sei. La bomba di Matteo Bambini ad inizio secondo periodo ha consentito ai grossetani di rimettersi subito in partita e dopo un botta e risposta di qualche minuto, al 5’ è arrivato il pareggio sul 30-30 e il primo sorpasso sul 32-31 a 4’30 dall’intervallo. Valdera è riuscito a tornare avanti solo un’altra volta (32-33), poi i locali, grazie a sei punti di capitan Zambianchi e agli undici di Perin ma soprattutto ad una difesa perfetta che ha subito solo 9 punti in questo frangente, hanno piano piano preso il largo, andando al riposo con un bel +9. Con una tranquillità impressionante, i giocatori della Gea hanno continuato a macinare gioco anche al rientro dagli spogliatoi arrivando rapidamente a più 15, con Valdera che solo per qualche secondo si è portato a meno dieci. Nell’ultima frazione gli ospiti si sono fatti minacciosi, rimontando da -14 a -9 a sei minuti dalla fine, ma due canestri di un Edoardo Furi splendido e altri dieci punti (alcuni dei quali con tiri straordinari) di Matteo Perin, ancora una volta top-scorer con 26 punti, hanno fatto ripartire la Cooplat che ha umiliato il Valdera, arrivando a 25 prima di chiudere a 23. Un successo che porta la firma di tutti i ragazzi che Pablo Crudeli ha ruotato sul parquet, da Zambianchi e Ricciarelli, fondamentali sotto i tabelloni e autori di alcuni canestri al momento giusto, fino a Simonelli, Mari e Scurti che hanno recuperato palloni importanti per un successo fondamentale nella corsa per la salvezza. «Abbiamo tenuto a 52 punti - sorride il coach Pablo Crudeli - una delle squadre più forte del girone. Una vittoria importante arrivata grazie alla nostra attenzione in difesa, dopo cinque minuti nei quali siamo stati distratti e abbiamo subito gli avversari. La chiave del nostro successo è stata averli attaccati subito. Il loro punto forte è indubbiamente il tiro da tre punti, ma è anche vero che quello debole è la difesa e noi siamo stati bravi a colpirli con continuità». Dopo un giorno di riposo la Gea tornerà venerdì sul parquet per preparare al meglio la terza sfida casalinga nel girone di otto giorno, in programma domenica alle 18 contro l’Alberto Galli di Terranuova Braccioli, che Zambianchi e compagni, con due entusiasmanti vittorie, hanno agganciato a quota quattordici punti.
La nuova classifica: Fucecchio 22; Quarrata 20; Costone Siena e Pontedera 16; Cooplat Ambiente Grosseto, Valdera, Galli, CMB Carrara, Libertas Livorno 14; Empoli Us Livorno 12; Colle Basket 10; Audax Carrara 2; Liburnia 0.

Ufficio Stampa Gea Basketball
Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento