Header Ads

La Cooplat Ambiente Grosseto pronta a tornare sul parquet

La Cooplat Ambiente sta intensificando la preparazione in vista della ripresa del campionato di serie C Silver, fissata per domenica prossima alle 18, con il turno casalingo contro la Juve Pontedera. Tra l’altro i ragazzi di Pablo Crudeli sono attesi a due incontri interni nel giro di tre giorni, dovendo recuperare mercoledì 15 la gara contro il Valdera, rinviata a metà novembre per il maltempo. Il tecnico argentino può contare nuovamente su Matteo Perin, costretto a saltare per un infortunio alla caviglia le ultime due partite disputare, e su Marco Zambianchi che sta recuperando alcuni acciacchi. Ancora fuori Matteo Bambini e Jacopo Roberti. I biancorossi sono tornati sul parquet con la giusta determinazione per proseguire l’opera iniziata nel 2019, con l’obiettivo di portare a casa la salvezza. E’ anche il momento dei primi bilanci, stilati dal coach Pablo Crudeli. «Da un certo punto di vista – dice Crudeli - sono contento perché vedo che non abbiamo fatto una brutta prima parte di stagione e mancano ancora due gare interne per chiudere il girone di andata. Nonostante gli infortuni e tutte le cose che sono capitate in questo periodo non mi posso insomma lamentare. Diventa casomai più preoccupante il discorso nella seconda parte di stagione quando si tratta di ribaltare i risultati non riusciti nel girone d’andata. Io sono sicuro che lavorando e con la volontà dei ragazzi possiamo ottenere la salvezza. Se non ci fossero stati questi problemi, a cominciare dalle importanti assenze di Bambini e Roberti, avrei sicuramente preteso qualcosina in più». Crudeli cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno, ma con una punta di rammarico, per alcuni match andati male: «E’ un campionato strano. E’ vero, siamo terz’ultimi ma a due-quattro punti dalle squadre che sono in zona playoff. Il mio rammarico maggiore è per la partita persa a Colle e per quella di Livorno giocata senza tre giocatori. Nonostante questo abbiamo perso di sei e a un minuto dalla fine eravamo a -1. Il rimpianto maggiore è insomma per non aver avuto la rosa al completo in alcune gare decisive». Il coach della Cooplat Ambiente guarda avanti, alle 15 sfide che mancano per chiudere la regular season: «In questo 2020 dobbiamo vincere le partite contro le squadre che sono più vicine a noi in classifica e cercare sempre di portare a casa i due punti quando giochiamo in casa. Tutto qui. Ci sono tutti i presupposti per fare bene. Sono contentissimo dei giovani che abbiamo inserito quest’anno in rosa: stanno migliorando piano piano, grazie ad un grande lavoro e i più vecchi continuano a fare sacrifici per la squadra e questo ci permette di mantiene unità e voglia di lavorare. Fino a questo momento non è stata un’annata fortunata, però lavorando bene e forte possiamo cambiarla. I problemi non si risolvono, ma con il sudore e il sacrificio possono diventare meno importanti». Domenica arriva al palasport di via Austria la Juve Pontedera, formazione che si trova nel gruppetto delle terze, a quattro punti da Zambianchi e compagni. «Non sarà una partita facile – sottolinea Crudeli – la Juve ha il miglior attacco del campionato, ma subisce anche anche punti e su questo dobbiamo puntare per cercare di portare a casa i due punti».
La classifica della serie C silver: Folgore Fucecchio 20; Quarrata 18; Libertas Livorno, Galli Terranuova, Juve Pontedera, Costone Siena, Valdera 14; CMB Carrara, Empoli 12; Cooplat Ambiente Grosseto, Biancorosso Colle Basket, Us Livorno 10; Audax Carrara 2; Liburnia 0.

Ufficio stampa Gea Basketball

Nessun commento

Powered by Blogger.