Per la Blukart inizia il girone di ritorno sul difficile campo di Lucca

Barsotti: "Lucca ha giocatori top di categoria ed in casa ha fatto un percorso importante. Ci vorrà una gara di grande maturità per prevalere"
Inizia il girone di ritorno per la Blukart che sabato 11 gennaio alle ore 18.30 affronterà la Geonova Basktball Club Lucca. Una gara dalle mille insidie per i ragazzi di coach Barsotti, forti di una classifica più che confortante dopo il giro di boa, ma con tante squadre agguerrite che proveranno a fare il "colpo grosso" con l'Etrusca in questo girone di ritorno. Lucca è squadra che non ha sicuramente brillato per i risultati nella prima parte di stagione, rispetto a quelle che erano le aspettative alla vigilia del campionato; la squadra di coach Catalani ha chiuso il girone di andata con 12 punti, frutto di un difficile andamento nelle gare esterne, ma con un buon andamento casalingo, con solo due gare perse con Omegna e Montecatini, quest'ultima nell'ultimo turno. Per questo la sfida di sabato si preannuncia complessa per Benites e compagni, che per prevalere dovranno ripetere la gara solida dell'andata, che li ha visto ottenere i due punti con una bella gara di autorità. Il roster di Lucca rispetto alla gara di andata è pressoché immutato, avendo registrato la sola uscita di Petrucci, direzione Faenza; i perni dell'attacco lucchese sono Genovese e Vico, entrambi con 14 punti di media a partita, due top player della categoria da molte stagioni. Il quintetto si completa con il talento del play Banchi, il giovane, frutto del vivaio lucchese, Del Debbio e il lungo roccioso Kushchev. La panchina di coach Catalani è giovanissima e può contare su un tiratore micidiale come Drocker, insieme a Bartoli, Pierini e Okiljevic. Ai box nelle ultime gare e ancora in dubbio per sabato Giancarlo Pagni, vecchia conoscenza del basket sanminiatese. "Al di là di quello che sarà il risultato finale, mi aspetto prima di tutto una prova di maturità mentale da parte dei miei ragazzi." il primo commento in avvicinamento alla gara di coach Federico Barsotti "Questa maturità dovrà manifestarsi nel modo di interpretare la gara, perché sarà necessario affrontarla con lo stesso spirito dell’andata, considerando l'importante roster di Lucca, che ha in squadra due top player di categoria e tanti giovani di altissimo livello. La differenza in classifica non deve condizionarci, né metterci stupide pressioni. Indica solamente il percorso fatto finora, deve darci spunti di riflessione su cosa abbiamo messo in campo per ottenere le nostre vittorie. Lucca rimane un campo molto difficile dove fino ad oggi ha vinto solamente Omegna e nell'ultima gara una Montecatini in grande crescita, e dove squadre importanti come Firenze sono uscite sconfitte. La nostra maturità dovrà manifestarsi anche nella capacità di compattarsi di fronte ad una settimana piena di contrattempi a causa di acciacchi e infortuni. Il modo di interpretare al meglio una situazione simile è solamente quello di concentrarci sulla nostra identità; non possiamo nel modo più assoluto rinunciare al nostro modo di essere e di giocare. Dovremo andare a Lucca con un grande spirito d’impresa per cercare di vincere una gara che ha un importante valore in chiave play off.".

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento