Header Ads

A Cecina inizia un terribile mese di febbraio

Archiviato un gennaio sostanzialmente positivo (due vittorie e due sconfitte) entriamo in un mese di febbraio che ci porterà ad affrontare tutte le grandi del campionato una dietro l'altra. Un filotto da urlo iniziato con la partita contro Firenze e che proseguirà il 9 febbraio (Palermo in casa), sabato 15 (trasferta a Omegna) e il 22 al Palaterme contro San Miniato. Ma il mese di febbraio inizia con una gara altrettanto importante, dal coefficiente di difficoltà non meno elevato anche se Cecina non si trova nelle alte sfere della classifica. Il derby in riva al Tirreno in programma domenica alle 18 (arbitri Bianchi e Meli) è il primo di una serie di scontri diretti che aiuteranno a sbrogliare la matassa della corsa salvezza, che attualmente coinvolge sette squadre in un fazzoletto di sei punti. Chi comanda questo gruppetto è proprio Cecina, chi lo chiude siamo noi. "Abbiamo bisogno di una prestazione consistente anche in trasferta - dice coach Tonfoni - che certifichi i nostri progressi. Fuori casa abbiamo vinto solo a Lucca, poi abbiamo offerto spesso prestazioni non positive. Cecina è una squadra fisica che in casa sa esaltarsi, che ha inserito un giocatore importante come Turini e che ha in Gay il miglior realizzatore del campionato (23,3 punti per gara). E' una partita importante, come lo saranno tutte da qui alla fine". La squadra rossoblù sarà seguita a Cecina da decine di tifosi che sperano nell'impresa. Per chi rimane a casa, ci sarà la possibilità di seguire la diretta streaming sui canali social del Basket Cecina.

Nessun commento

Powered by Blogger.