Header Ads

Il Gas and heat vince a Donoratico

Dispensa di Campagna Donoratico - Gas and Heat CUS Pisa : 64 - 79 (14/24;34/41;53/59)
Gas and heat Cus Pisa : Fiorindi 9, Italiano 16, Andrea Lazzeri 15, Benini 12, Mangoni 4, Quarta 14, Mannucci, Lasala 2, Flamini, Mottola 2, Bulleri 3, Buoncristiani 2. All. : Marzini
Dispensa di Campagna Donoratico: Bartolini 6, Diop 7, Quagli 2, Bottoni 14, Manetti 13, Carlotti 2, Biagioni 2, Magnolfi 6, Batistini 6, Creatini, Partigiani 6. All. Iaconi. Il Gas and heat Cus Pisa torna da Donoratico con una vittoria indispensabile per mantenere il contatto con il vertice della classifica che vede Valdicornia, Cecina e Lucca viaggiare spedite verso i playoffs. Con la consapevolezza di non potersi più permettere passi falsi, i gialloblù hanno iniziato il match con l'approccio giusto portandosi sull' 11 a 0 dopo 4 minuti di gioco, con Andrea Lazzeri e Fiorindi implacabili dalla lunga distanza. Dopo un time out chiesto da Iaconi i padroni di casa serravano le fila e, lentamente riuscivano a recuperare il gap iniziale fino a riportare, nel terzo quarto, il match in perfetto equilibrio. I gialloblù, in evidente difficoltà devono ringraziare il giovane Ludovico Quarta, classe '99, che con un terzo quarto super è riuscito a limitare i danni per gli universitari. Nell'ultimo quarto i tiri da fuori del solito Italiano e la concretezza di Luca Benini tagliavano le gambe ai padroni di casa che perdevano lucidità e finivano per arrendersi agli ospiti che raggiungevano anche i 20 punti di vantaggio, chiudendo il match in pieno controllo. Una partita, quindi che ha, da un lato confermato il valore di Donoratico, squadra ben disposta in campo ed in grado di offrire un'ottima intensità agonistica, dall'altro ha evidenziato il superiore tasso tecnico di un Gas and Heat Cus Pisa sempre più impegnato nell'inseguimento al vertice della classifica. Prossimo appuntamento sabato prossimo (ore 21.15) contro il Bottegone, squadra considerata da tutti all'inizio del campionato come una delle più accreditate pretendenti alla vittoria finale che, dopo un inizio stentato, ha ritrovato i giusti equilibri. Una gara molto difficile, quindi, che i pisani dovranno giocarsi con la consapevolezza che, d'ora in poi ogni partita deve essere affrontata come una finale da vincere non solo per sé stessi, ma per una città intera che da tempo ha voglia di innamorarsi di questo meraviglioso sport.

Cus Pisa Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.