Header Ads

Piombino carico di rabbia e voglia di vincere

Il Basket Golfo verso Borgosesia con un unico obiettivo, la vittoria
Non sono ammessi errori o distrazioni, per rimanere aggrappati alla lotta per un posto fra le prime quattro, che consentirebbe, almeno nei quarti dei playoff, il vantaggio del fattore campo. Vittoria necessaria perché perdere ulteriore terreno su quelle davanti, renderebbe questo obiettivo difficilissimo. Con San Miniato già lontanissima, sei punti ed il doppio vantaggio nello scontro diretto e coi pisani, che giocano in casa contro Costa D’Orlando. Con Omegna alla stessa distanza che, pur con la differenza canestri favorevole nello scontro diretto, se allungasse, andrebbe fuori portata. Fino alle avversarie più raggiungibili, Firenze, che però vanta un più 10 nello scontro diretto e la sfida di ritorno con Piombino da giocare in casa e Palermo, squadra che va fortissimo, ma che classifica alla mano è l’obiettivo più realistico, 2 punti di distanza, seppur con una partita in meno, ma con solo un più due nello scontro diretto ed il ritorno da giocare a Piombino. Vincere ma non solo, i gialloblu infatti dovranno anche gufare le avversarie, perché vincere tutte le gare che restano, è già impresa difficilissima e vincere i soli scontri diretti non basta, bisogna sperare che le atre perdano qualche punto per strada. Ma nove giornate sono tante e tutto potrebbe ancora accadere, ma solo se Piombino torna subito a vincere. Valsesia non è un campo facile, pubblico caldo e numeroso e tradizione non favorevolissima per il team piombinese. Nelle ultime tre sfide giocate al Pala Loro Piana, sono arrivate due sconfitte. Pesantissima quella del primo anno della gestione Andreazza, dove Magrini (21), Gatti (24) e Sodero (22) asfaltarono i gialloblu 93 a 76, ma quella sarà per i locali l’ultima stagione ad alti livelli. Nelle ultime due, i quattro playoff conquistati, con due semifinali, diverranno solo un ricordo. Salvezza all’ultimo tuffo nella stagione passata e trend di bassa classifica confermato anche in questa. Nonostante ciò, anche nella passata stagione i gialloblu faticano per vincere, con Valsesia che a mezzo minuto dalla fine era solo a meno 4. I gialloblu arrivano a Valsesia, non sottovalutando gli avversari, ma consapevoli della loro forza e con in più tanta rabbia dentro, per una sconfitta, quella di domenica, in cui la sfortuna si è accanita contro di loro. Arrivare a quattro giorni dal primo importantissimo scontro diretto in grandissima condizione, in tre giorni venire decimati da febbre ed infortuni, e nonostante ciò perderla di un solo punto, non può che generare una carica enorme, una grande voglia di immediato riscatto. Sarà difficile vedere un Golfo al completo anche in questa gara, ma i gialloblu hanno dimostrato di poter sopperire anche ad assenze importanti, grazie al grande carattere di questo gruppo. L’impresa di risalire la classifica non è cosa facile, ma una cosa è sicura, Piombino ci crede ancora e non intende mollare. Si gioca domenica alle ore 18.00, arbitrano i signori Colombo Matteo di Cantù e Rizzi Alberto di Milano.

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.