Header Ads

Una Geonova bella tosta ammutolisce Torrenova

Non ce ne vogliano gli amici di Torrenova e il nostro ex capitano Sebastian Vico, ma ha vinto la Geonova, ai siciliani non è restato altro da fare che arrendersi alla forza d'urto di un gruppetto di giovincelli scatenati, continuiamo a ripeterlo all'infinito, c'è Kushchev che ha 30 anni poi è PIerini il più "vecchio" dall'alto dei sui 22 anni, tutti gli altri potremmo dire che sono ancora da latte. Con questa dovuta considerazione, ogni vittoria, ogni partita giocata fino alla fine, assume carattere di straordinarietà, visti i pesi massimi che spessissimo le altre squadre schierano in campo. La partita era davvero importante per la classifica, le squadre dietro, vedi il Cecina non molla, è li con il fiato sul collo pronto ad azzannare l'ottava posizione, per quello e per aumentare l'autostima era più che necessario vincere. La Genova è partita subito di gran carriera, per poi farsi quasi raggiungere alla prima sirena, la Torrenovese è una squadra abituata a lottare e a non mollare. E' proprio nel secondo quarto che i siciliani provano ad accellerare e lo fanno con Boffelli, vero mattatore per Torrenova, riuscendo ad andare al riposo lungo in perfetta parità. Nella ripresa, l'inerzia sembra essere ancora tutta per gli ospiti, spingono forte aggiudicandosi il quarto, al via dell'ultimo, ancora la Torrenovese è protagonista andando a segno con Vico, riuscendo a mettere il naso avanti. Ma questa è un onta che mal digeriscono i ragazzacci di Catalani, di conseguenza alzano il ritmo, impattano, mettono la freccia e si involano al traguardo in assoluta sicurezza, alla Torrenovese non resta che avviarsi sommessammente negli spogliatoi. Palla scodellata dal Sig.Luzio possesso Geonova e Del Debbio apre con una tripla, bianco/rossi che prendono in mano le redini del gioco mettendo subito i puntini sulle i. Del Debbio, Bartoli, Banchi e un Kushchev in grande spolvero spingono la Geonova avanti, Torrenova risponde praticamente solo con Boffelli per un finale di primo quarto di 18/16. Secondo quarto con gli ospiti decisi a cambiare l’inerzia della partita e a dare una mano a Boffelli arrivano Cucco, Vico e Santucci, Geonova che mantiene la testa dell’incontro con un po’ più di difficoltà in un botta e risposta che porta le due squadre al riposo lungo sul 32/32. Si riparte e l’ex di turno Vico castiga i ragazzi di Catalani con tripla per il sorpasso, ma è Banchi che ristabilisce la parità. Torrenova più aggressiva e qualche difficoltà difensiva maggiore in questa fase costringono la Geonova a rincorrere le due lunghezze di differenza. E’ Del Debbio con tripla che permette alla Geonova di tornare avanti a tre e trentasei dalla terza sirena, 44/43. Torrenova incisiva sul finale di quarto per il nuovo vantaggio 44/47 e questa volta è il magico Drocker a sistemare il punteggio 47/47 e dopo arriva il gigante Bartoli con un’altra micidiale bomba 50/47 e la sirena chiude il tempo. Ultimo e decisivo quarto e i ragazzacci di Catalani dimostrano di avere ancora tanta benzina in corpo accelerano, mettono la freccia e se ne vanno Del Debbio, Drocker e Banchi stellari 13 i punti di ognuno messi fino a questo momento, ma davvero tutta ma proprio tutta la squadra ha la lancetta del contagiri piantata a fondo scala. Due e quaranta al termine, Geonova 71, Torrenova 55 quanto basta per confermare la bontà di questa squadra. Torrenova ormai sembra aver finito il carburante, mentre i ragazzi della Geonova sembrano invece aver trovato l’elisir di lunga vita, Del debbio ancora da tre ed è l’apoteosi, i due pesantissimi punti in palio restano a Lucca.
18/16 – 14/16 – 18/15 – 24/12
18/16 – 32/32 – 50/47 – 74/59
Geonova Drocker 16, Perfetti , Kushchev 10, Bartoli 10, Banchi 13, Del Debbio 19, Simonetti , Piercecchi , Pierini 2, Okiljevic 4 All. Catalani, Ass Puschi
Torrenova Santucci 2, Drigo , Boffelli 17, D’Andrea 7, Nwokoye 6, Murastra , Cucco 13, Vico 11, Gullo 3, Murabito All.Trullo

Nessun commento

Powered by Blogger.