Supercoppa: vince Venezia ma la Scotti c'è

A Schio la squadra di coach Cioni gioca un buon basket per trenta minuti, poi cala alla distanza. Rinviato il debutto della nuova americana Smalls, si rivede Baldelli dopo l'infortunio. Sabato 3 ottobre la prima di campionato a Ragusa
Dopo tanti mesi, mille problemi e ancora tanti dubbi sul futuro si torna a giocare a basket. La Scotti riparte riassaporando quanto di buono fatto l’anno scorso, ovvero sedendosi al tavolo delle prime otto del campionato nella Supercoppa Famila: avversario la corazzata Reyer Venezia. Finisce con le venete che vincono 84-67 come logico che sia, ma ancora una volta la squadra di coach Cioni dimostra che a quel tavolo non solo ci sta, ma anche bene. Per una trentina abbondante di minuti, infatti, l’Use Rosa piace e diverte, pur senza Smalls in tribuna in attesa del perfezionamento del tesseramento e Baldelli in campo dopo aver recuperato da un problema fisico. Alla lunga poi i valori vengono fuori, ma è su quei trenta minuti e sulle tante cose buone viste a Schio che Cioni e le sue ragazze devono costruire una stagione nella quale, come sempre, l’obiettivo sarà la salvezza. Parte meglio Venezia con una tripla di Penna ma la Scotti ribatte con Ruffini e Premasunac. La bomba di Anderson segna il primo mini-allungo (10-4) e tocca a Narviciute e Premasunac ricucire. Entra Baldelli, recuperata, e ancora la croata impatta a quota 10 una gara che viaggia in equilibrio con le lagunari che, approfittando di un errore difensivo delle biancorosse, allungano nell’ultima azione e chiudono sul 16-13 il primo parziale. Si riparte con Mathias che fa 2/2 dalla lunetta e con la Scotti che ha un passaggio a vuoto tanto che coach Cioni, sul 22-15, chiama le sue al timeout anche se la squadra stenta ancora, specie in difesa, a registrarsi. Il parziale è di 10-2 con troppi errori su entrambi i lati del campo tanto che il tecnico biancorosso ferma ancora la partita ed alza la voce per scuotere la squadra, una cosa che produce i suoi effetti. Ravelli trova un canestro e Chagas la imita subito: 26-19. Di Mathias il 28-21 con Premasunac che, purtroppo, commette il terzo fallo e si siede in panchina. Il buon momento per la Scotti prosegue con il Chagas show. L’argentina prima mette la tripla del 31-26 poi va in uno contro uno subendo il fallo e segnando un libero ed infine mette un’altra tripla: 33-30. L’Use Rosa si avvicina fino al 36-35 di Ravelli, punteggio col quale si va al riposo lungo. La tripla di Mathias apre la terza frazione e segna il primo e unico sorpasso biancorosso: 36-38. Venezia riallunga (44-39), Chagas ribatte in una fase in cui si segna poco su entrambi i fronti. Venezia riscappa sul 49-41 e Ravelli trova una bella tripla dall’angolo. I ritmi si alzano e la Scotti tira un po’ il fiato scivolando sul 54-46 e chiudendo la terza frazione sul 60-49 con un parziale di 24-14. Anderson dalla lunetta riapre i giochi e si rivede anche Premasunac che va in doppia cifra. Venezia fa valere la differenza di valori e spinge sull’acceleratore tanto che, sul 68-51 di metà frazione, la gara è di fatto indirizzata verso il suo logico epilogo. Alla fine Venezia Vince 84-67. Ora l’appuntamento per la Scotti è sabato 3 ottobre alle 20 quando, a Ragusa, inizierà il campionato con la corsa alla salvezza.
84-67
UMANA REYER VENEZIA Carangelo 6, Anderson 21, Petronyte 7, Fagbenle 4, Penna 12, Bestagno 19, Pan 8, Natali, Meldere ne, Attura 7, Rescifina, Celani. All. Ticchi (ass. Romano/Pernias).
USE SCOTTI ROSA EMPOLI Ruffini 2, Premasunac 10, Chagas 16, Ravelli 14, Mathias 15, Lucchesini 3, Baldelli, Francalanci, Malquori, Manetti, Narviciute 7. All. Cioni (ass. Cesaro/Ferradini)
Arbitri: Maffei di Preganziol, Del Greco di Verona e Castellaneta di Bolzano
Parziali: 16-13, 36-35 (20-22), 60-49 (24-14), 84-67 (24-18)
Le statistiche della partita: https://www.fibalivestats.com/u/LEGBF/1750098/bs.html

USE Basket

Share on Google Plus

About Redazione Sport

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento