Header Ads

Saccaggi presentato ufficialmente da Metodo Bonori


Presso il centro fisioterapico Vignali, storico partner del Pistoia Basket 2000 nonché sede pistoiese di Metodo Bonori, è stato presentato l’ultimo tassello del roster della Giorgio Tesi Group Pistoia, ovvero Lorenzo Saccaggi. “È un grande piacere trovarsi in questo luogo storico per le realtà sportive pistoiesi, animato da un personaggio come Vinicio che dato tanto al mondo dello sport cittadino- ha affermato l’A.D. di Metodo Bonori, Ettore Saracca – Metodo Bonori propone fisioterapia innovativa in ambiente salute e in ambiente sport. In particolare, per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, supportiamo gli atleti per migliorare le loro performance sportive, nonché per prevenire e curare infortuni. A Pistoia siamo a fianco non solo della Tesi Group, ma anche della Pistoiese e dei Nuotatori Pistoiesi”. Lorenzo Saccaggi, playmaker apuano classe 1992, è tornato nella sua Pistoia (con cui aveva conquistato la Serie A1) con un grande bagaglio di esperienza in più: «Stiamo parlando della città in cui sono cresciuto, per me non è paragonabile a nessun altro luogo nel mondo. Quando ho firmato con Pistoia ho ricevuto tantissimi messaggi e telefonate, questo mi ha riempito di gioia e mi ha dato quella motivazione in più ad affrontare la stagione. Spero solo di rendere alla città un po’ di quello che mi ha dato. Per noi tornare al PalaCarrara sarebbe fondamentale, il nostro pubblico può essere un valore aggiunto. Non è solo questo che manca però, qui era bello anche fermarsi per strada a parlare con i tifosi che dimostravano affetto in ogni momento». Sulla nuova squadra, “Sacca” si è espresso così: «Innanzitutto si è alzato il livello di pistoiesità; e poi c’è una forte volontà a puntare sui giovani. I ragazzi mi hanno sorpreso fin da subito perché hanno gran voglia di fare. Mi rivedo un po’ in loro. Dovranno essere bravi a capire che per noi non sono rinforzi dalla panchina ma pedine fondamentali. Domenica affrontiamo la prima gara ufficiale al completo, non vedo l’ora di scendere in campo. Ci aspetta una trasferta non facile perché anche loro hanno perso all’esordio quindi vorranno rifarsi. Noi però saremo pronti a riscattare la sconfitta di Rieti e venderemo cara la pelle per farlo. Dobbiamo ricordare che questa per Pistoia dovrà essere una stagione vincente». Sul momento complicato che stiamo vivendo: «In un periodo del genere non è affatto semplice giocare a pallacanestro come non è semplice affrontare tanti altri problemi quotidiani. A livello strettamente fisico per un atleta è dura fermarsi e fare una quarantena e poi ripartire. Il problema però esiste e dobbiamo conviverci. Dovremo essere bravi a reagire e ripartire dopo le difficoltà. Assistere alle difficoltà dei miei compagni da casa non è stato per niente facile. Avevo tanta voglia di essere lì con loro per aiutarli. Tuttavia guardiamo avanti: dobbiamo pensare al campo e dare il massimo lì».

Pistoia Basket 2000

Nessun commento

Powered by Blogger.