Header Ads

Al Golfo a Empoli serve una vittoria


Cammino ancora in salita per il Golfo, ma serve ossigeno per la classifica 
Da sempre partita combattutissima, campo inviolabile per i gialloblu, nonostante una superiorità, pressochè costante negli anni, del Golfo in classifica. Squadre però molto cambiate entrambe, con due capitani giovanissimi, Sesoldi e Bianchi. Oggi partita fondamentale per Piombino che, come l’araba fenice, dovrà cercare di rinascere dalle proprie ceneri. Inutile nascondersi, anche se è impresa difficile, i gialloblu dovranno cercare di portare a casa due punti, anche perché, a pochi giorni da questa sfida, li aspetta una ancor più difficile, il recupero contro quel granitico San Miniato, che neanche il covid ha saputo scalfire. Quindi servono punti per non esser costretti, partendo da zero, ad una rincorsa difficilissima a quelle posizione playoff, a cui la squadra poteva tranquillamente ambire. Tanto più con un campionato breve, solo 22 partite in luogo delle 30 abituali, con tempi di recupero quindi forzatamente ridotti. Quindi se anche le gambe non saranno quelle dei giorni migliori, occorrerà metterci qualcos’altro, classe e personalità, che non mancano ai giocatori di coach Fabbri, abbinate a grinta e tanto cuore, caratteristiche che hanno distinto negli anni questa compagine e compattezza del gruppo, nelle difficoltà che sicuramente questa partita gli presenterà. Ma entrando sul piano tecnico, i vantaggi per il Golfo potrebbero essere, il maggior spessore del reparto lunghi, contro una squadra che sta un po’ soffrendo nel pitturato. La ancora non raggiunta compattezza e combattività di una squadra che, negli anni, ne aveva fatto la sua caratteristica. L’aver perso un po’ di identità, con le uscite negli ultimi anni di elementi carismatici, come Mariotti, Ghizzani, Giannini e Giarelli, del giovane, ma già scafato sotto questo aspetto, Raffaelli. Il bravissimo coach Marchini, sta lavorando bene e può contare su ottimi giocatori per la categoria e sulla crescita di giovani di un vivaio da sempre di qualità e prolifico, come Antonini e Falaschi, ma ha bisogno di tempo per ricreare un gruppo solido e combattivo, come quello che, negli anni buoni, ha dato grandi soddisfazioni ai tifosi locali. Piccoli vantaggi questi, che potrebbero dare ai gialloblu, squadra senza dubbio più esperta, qualcosa in più, per uscire finalmente vittoriosi dal Palasammontana. Gialloblu che, dalla loro, si presenteranno con una settimana in più di allenamenti e seppur è ancora poco, ma potranno avere qualcosa in più, rispetto ai finali di partita contro Ozzano e Livorno. La voglia di mettere in mostra le loro qualità, individuali e di squadra ci sarà sicuramente e se anche la tenuta fisica dovesse aumentare e supportarli un po’ di più, l’impresa non sarà impossibile. Queste le parole di Venucci sul match: “Sarà una partita fondamentale per noi. Stiamo lavorando bene, stiamo cercando di arrivare sempre più pronti ad ogni partita. Personalmente sono riuscito a fare una settimana completa di allenamenti e sono fiducioso come lo sono i miei compagni. Mettere in campo tutto quello che abbiamo e poi vedremo il risultato alla fine dei 40 minuti. Vogliamo dare una vittoria ai nostri tifosi, ai nostri appassionati.” Le due squadre scenderanno in campo alle ore 19.00 (diretta per gli abbonati su lnp pass), agli ordini dei signori Sordi Paolo di Casalmorano(CR) e Franco Mirko Moreno di Bergamo.

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.