Header Ads

Finalmente riparte l'avventura dell'Etrusca! Subito una difficile trasferta a Firenze


Barsotti: "In questo campionato rivoluzionato dobbiamo sempre mettere in campo la migliore versione di noi stessi. A Firenze voglio la mentalità che ci ha sempre guidato nella scorsa stagione"
Dopo tanti mesi di stop forzato e l'ulteriore attesa per il rinvio della gara prevista nella prima giornata con Piombino, finalmente inizia il campionato dell'Etrusca, con la trasferta di sabato 5 dicembre alle ore 18.30 al PalaCoverciano di Firenze, contro Pino Firenze. La squadra di coach Barsotti torna quindi in campo in una gara ufficiale di campionato, a distanza di quasi 10 mesi dall'ultimo match disputato a Montecatini, prima dello stop forzato della scorsa stagione. Il lungo precampionato ha mostrato, nelle poche uscite pre-stagionali, una squadra che intende far vedere il solito gioco frizzante che ha contraddistinto l'Etrusca in queste stagioni di B e anche i nuovi innesti, Lorenzetti e Santini, sono sembrati subito a proprio agio in un sistema di gioco collaudato. L'avversario di turno, Pino Firenze, è una squadra che ha operato dei cambiamenti importanti nel roster, mantenendo però un'ossatura storica, che dà un'identità collaudata all'organico. C'è stato l'avvicendamento nella guida tecnica, con il ritorno nel ruolo di headcoach di Marco Del Re, al posto di Andrea Niccolai, oltre al cambiamento importante in cabina di regia, con Simone Berti accasatosi a Chiusi, che ha aperto le porte all'arrivo ad un giocatore di altrettanto talento ed esperienza come Giovanni Bruni. Anche Cuccarolo e Milojevic non fanno più parte del roster, che vede in De Gregori il nuovo perno importante sotto le plance, ben coadiuvato da Goretti. L'ossatura storica è la vera forza di questa squadra, con giocatori di qualità e forza fisica come Passoni, Filippi, Merlo e Marotta, che ricoprono un ruolo importante nell'economia della squadra, insieme al talento e all'esperienza di Poltroneri. Firenze nella prima di campionato è subito riuscito a strappare due punti su un campo ostico come quello di Cecina, in una gara equilibrata e ben condotta nella parte finale dell'incontro. "Con la nuova formula del campionato che ha ridotto le gare a 22, dobbiamo sempre mettere in campo la migliore versione di noi stessi, perché il campionato ridotto non concede esperimenti e margini di errore" il commento alla vigilia dell'inizio del campionato di coach Federico Barsotti "E' una stagione particolare per tutti e ci sono tanti aspetti che non saranno nel nostro pieno controllo, con tante incognite inaspettate: il nostro compito deve essere quelle di dare sempre il massimo di noi stessi e mantenere il pieno controllo su tutto quello che è in nostro potere, senza mai lasciare niente al caso, soprattutto tutto quello che possiamo avere in controllo. Il nostro campionato riparte da Pino Firenze che era una nostra contendente per la parte alta della classifica nella scorsa stagione, ma entrambe le compagini sanno che il valore del campionato quest'anno è altissimo, in un girone di maggiore qualità rispetto alla scorsa stagione nella quale sarà dura ripetersi. Firenze è una squadra che ha un'ossatura storica, insieme a giocatori fortissimi come Bruni e Poltroneri e non è un caso che nella prima di campionato siano riusciti a vincere su un campo difficilissimo come quello di Cecina, dove noi siamo stati sconfitti in Supercoppa. Per affrontare questa sfida e tutto il campionato dobbiamo sempre tenere presente la mentalità con la quale abbiamo affrontato le gare nella scorsa stagione, quella voglia di gettare sempre il cuore oltre l'ostacolo, e anche se il nostro meraviglioso pubblico non potrà essere con noi, sappiamo che sono lì con noi a sostenerci e questo pensiero ci deve spingere ogni weekend oltre i nostri limiti"

Etrusca Basket San Miniato

Nessun commento

Powered by Blogger.