Header Ads

Golfo a caccia di due punti pesantissimi


Una vittoria potrebbe consentire di riavvicinare le squadre che precedono i gialloblu
Il Basket Golfo post covid, dopo le due sconfitte contro due squadre di alta classifica come Chiusi e San Miniato, deve entrare mentalmente in quello che sarà il suo campionato da qui in avanti, un campionato in cui le sfide alla portata, contro squadre che occupano le posizioni dietro le prime e che possono essere ancora raggiungibili, diventano determinanti. La prima è stata Firenze, vinta con grande fatica, ora arriva Ozzano, squadra che precede il Golfo di quattro punti e che all’andata vinse a Piombino 80 a 72. Quella dell’andata fu uno scontro assolutamente impari, che solo grazie ad una grande carica agonistica dei gialloblu, devastati dal covid e rientrati in palestra da pochissimi giorni, si mantenne accesa fin quasi alla fine. La schiacciante superiorità fisica di Bedin fu devastante, un Lovisotto che i lunghi piombinesi non riuscirono a seguire nelle sue escursioni fuori dal perimetro, proprio da lì, li punì con canestri decisivi e il talentuoso ed atletico Bertocco, fece un po’ ciò che voleva. Piombino stavolta non potrà nascondersi dietro l’alibi della condizione fisica, la squadra oramai ha avuto il tempo per recuperare la migliore condizione e dovrà quindi arginare l’esuberanza atletica dei romagnoli. Restando il fatto che, l’assenza di Venucci, oltre a togliere un notevole peso offensivo alla squadra, crea grossi problemi nelle fondamenta del gioco gialloblu, il neo coach, Damiano Cagnazzo, avrà sicuramente lavorato su qualche soluzione per ridurre il danno di tale assenza, per dare più fluidità al gioco, rispetto alla partita contro San Miniato, anche quando non sarà in campo l’unico play di ruolo rimasto, ovvero Galli e mettere in condizione di essere più lucidi i suoi migliori realizzatori. Una mano la può dare l’avversaria, che per quanto molto giovane, non è squadra dal pressing esasperato come quella di Barsotti, vedi basso numero di recuperate, ma attenzione perché è comunque un fac simile, difesa comunque molto fisica, come dimostra la seconda posizione nella classifica dei falli commessi. Proprio a coach Cagnazzo chiediamo le sue prime sensazioni dopo una prima settimana di allenamento con la sua nuova squadra, le sue considerazioni sugli avversari e le prospettive gialloblu in vista di questo delicato match: “Le sensazioni che ho avuto in questa prima settimana di allenamenti sono posititive. La squadra scende sul parquet ad ogni allenamento dando il massimo ed è quello che gli avevo chiesto, fin dal primo giorno, abbiamo provato ad aumentare l’intensità degli stessi e a cercare di aumentarne la durata. I ragazzi son stati molto bravi a farlo durante la settimana ed ora bisogna tradurre questo lavoro, in risultato nella partita. Ozzano mi è parsa una squadra molto solida, molto costante nel rendimento e sempre pronta a cogliere le occasioni che gli vengono date, per vincere le partite. Possono proporre diversi assetti, in campo hanno giocatori pericolosi, sia da dentro l’area, che dal perimetro e sono molto bravi ai rimbalzi in attacco, quindi dovremo provare a contenerli. Per quanto riguarda i nostri obiettivi, c’è ne uno solo, noi dobbiamo sempre andare in campo per vincere, con umiltà e con la consapevolezza che per farlo, dovremo fare sempre la nostra miglior prestazione….. di squadra!!!” Due punti, quelli contro Ozzano, che potrebbero ridare morale e avere un notevole peso in classifica, visto i difficili impegni che aspettano in questo turno le squadre più vicine al Golfo.

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.