Header Ads

Sfida ad alta quota per la Blukart contro al corazzata Chiusi


Barsotti: "Chiusi è la squadra migliore del nostro girone. Dobbiamo affidarci alla nostra identità per cogliere quella che sarebbe un'autentica impresa"
Prima trasferta dell'anno 2021 per l'Etrusca che, domenica 17 gennaio alle 18.00, incontra la San Giobbe Basket Chiusi. Una sfida ad alta quota quella che chiude la fase di andata del gironcino A2 della serie B nazionale, tra le due squadre che sono risultate le migliori dopo le prime sei partite della stagione; l'Etrusca viaggia infatti con un invidiabile tragitto di cinque vittorie in sei partite, ma anche Chiusi ha perso una sola gara, la prima di campionato contro Libertas Livorno, ma risulta attardata di due punti in classifica, perchè in attesa del match di recupero della quinta giornata con Ozzano. I ragazzi di coach Barsotti, reduci da tre successi consecutivi casalinghi con Piombino, Livorno e Cecina si troveranno di fronte una gara difficilissima, contro una delle squadre costruite per fare il salto di categoria. La squadra affidata al sapiente coach Giovanni Bassi, nella scorsa stagione sulla panchina di Palermo, annovera giocatori con ampi trascorsi in A2, insieme a top player della categoria. Il top scorer della squadra è l'ex Use Raffaelli, che viaggia sui 17 punti a partita, ben coadiuvato in regia dall'esperienza e talento di Simone Berti, ex Pino Firenze. Sugli esterni brilla Luca Pollone, autore di 14 punti di media a partita, incontrato spesso dall'Etrusca con le maglie di Alba e Palermo, insieme al talento offensivo di Nicola Mei. L'ex Etrusca Gabriele Giarelli è stato l'ultimo colpo di mercato, in sostituzione dell'infortunato Bortolin, che è andato a puntellare un reparto lunghi e ali già ben nutrito, insieme a Fratto, Zanini, Carenza, Criconia e Lombardo. Chiusi è quindi una squadra completa in ogni ruolo, con tanti giocatori in rotazione, costruita fin dall'inizio con l'intento di lottare fino alla fine per il passaggio in A2: un avversario di altissimo livello per San Miniato che dovrà fare un'autentica impresa per strappare i due punti. "Chiusi è secondo me la squadra migliore del girone, con giocatori top per la categoria in tutti i ruoli" il commento in avvicinamento alla gara di coach Federico Barsotti "E' una squadra che ha ambizioni importanti, ben costruita e altrettanto ben allenata; siamo quindi consapevoli della forza dei nostri avversari e questo deve essere da stimolo alla nostra prestazione per competere con le squadre costruite per fare il salto di categoria. Per fronteggiare squadre come Chiusi dobbiamo prima di tutto pensare a fare bene le nostre cose, come siamo stati capaci di fare con Livorno, imponendo il nostro ritmo partita, limitando il numero degli errori e pretendendo dalla nostra prestazione intensità, concentrazione e durezza mentale. Inoltre la gara va vissuta con entusiasmo e senso di sfida, con la consapevolezza che giocando al nostro massimo possiamo cogliere l'impresa su un campo così difficile.

Etrusca Basket San Miniato

Nessun commento

Powered by Blogger.