Header Ads

Altro tonfo di Piombino contro la Libertas


Brutta sconfitta per i gialloblu e classifica che si fa sempre più pericolosa
Altra pesante sconfitta per il Basket Golfo, quinta consecuitva, terza di fila fra le mura amiche, numeri mai raggiunti negli otto anni di B. Ma, aldilà del dato statistico, preoccupa, il fatto che, rispetto alle precedenti, dove sia con San Miniato, che con Ozzano, la squadra era stata a lungo in partita, qui la partita era già in pratica chiusa nel primo quarto. Livorno parte forte e, come d'altronde oramai ogni squadra che affronta Piombino, sfrutta il deficit dei gialloblu in quel settore, esercitando un pressing asfissiante sul portatore di palla. Con una difesa così aggressiva, Piombino va in difficoltà e non trova la via del canestro, segnando solo 11 punti, col 31% dal campo e Livorno che invece trova oltre che la grande volontà dei giocatori di difendere, anche tiri ben costruiti e la mano calda di tutti i suoi terminali offensivi. Infatti, eccetto lo 0 su 4 dei primissimi minuti, segna sempre e da ovunque, 30 punti nel quarto, col 60% dal campo, contro una difesa che conferma le sue grandi difficoltà e che non fa vedere progressi. Piombino fatica enormemente a creare gioco e anche quando lo crea è condannato da medie al tiro deficitarie, medie però su cui incide anche, in mancanza di una buona circolazione di palla, la ricerca di soluzioni personali ad alta difficoltà realizzativa. Il resto della partita è sulla falsariga del primo quarto, Livorno continua a pressare e segnare molto, i gialloblu migliorano offensivamente, sfruttando meglio Persico da sotto e coi canestri di Turel, ma la difesa subisce altri 27 punti, andando al riposo con 57 punti al passivo. Nel terzo quarto il passivo tocca anche il meno 32, pur con un Golfo che prova a difendere con maggior cattiveria, limitando l’attacco labronico, ma caricandosi di falli, che portano fuori l’unico play Galli. Nel quarto parziale tocca a Turel uscire, addirittura dal campo, per il secondo antisportivo. Nel finale di gara, dopo aver toccato il meno 36, il Golfo riduce il passivo, ma grazie alle prodezze di Bianchi e ad una Libertas che da spazio ai suoi giovani. Le cifre descrivono bene il match, con le alte percentuali finali dei livornesi, 72% da due, 38% da tre e 72% ai liberi, per 95 punti subiti dalla difesa gialloblu. Per Piombino invece 40% da due(16 su 40), un 42% da tre, però falsato da un 5 su 5 di capitan Bianchi nel finale di partita e un 87% ai liberi, ma con poche esecuzioni(13 su 15). Sempre molte le palle perse(20). L’assenza di Venucci, indubbiamente ha un peso enorme nell’organico a disposizione del neo coach gialloblu, in mancanza di un altro giocatore, oltre Galli, in grado di portare palla e creare gioco, ma non basta a giustificare il brutto momento del Basket Golfo. A questa squadra la scossa del cambio di allenatore non è bastata, ci sono altri problemi evidentemente da risolvere, le cui soluzioni dovranno cercare il nuovo coach e la società. Come si evince dalle parole del coach, nell’intervista del dopopartita, il tempo però stringe, quello che si deve fare, va fatto da subito. Perché la classifica si complica sempre di più, con le squadre che precedono Piombino, che vincono, come nel caso di Cecina, o Alba nell’altro girone, o che comunque danno buoni segnali, come un Cesena in ripresa, o una Firenze che impegna severamente Chiusi.
Solbat Golfo Piombino - Opus Libertas Livorno 1947 75-95 (11-30, 22-27, 15-20, 27-18)
Solbat Golfo Piombino: Mirco Turel 23 (3/10, 4/8), Camillo Bianchi 18 (1/5, 5/9), Edoardo Persico 10 (4/6, 0/0), Saverio Mazzantini 9 (2/8, 0/1), Giacomo Eliantonio 6 (3/6, 0/2), Francesco Galli 5 (1/2, 1/2), Vincenzo Guaiana 4 (2/3, 0/1), Niccolò Pistolesi 0 (0/0, 0/1), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Nikola Carpitelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 15 - Rimbalzi: 28 6 + 22 (Edoardo Persico, Saverio Mazzantini 5) - Assist: 13 (Saverio Mazzantini 4)
Opus Libertas Livorno 1947: Davide Marchini 16 (3/4, 2/4), Andrea Casella 14 (3/4, 0/2), Antonello Ricci 13 (4/5, 1/5), Leonardo Salvadori 13 (2/2, 3/4), Riccardo Castelli 13 (2/3, 2/3), Luca Toniato 10 (3/4, 0/1), Marco Ammannato 7 (1/2, 1/2), Matteo Bonaccorsi 4 (2/3, 0/2), Francesco Forti 3 (0/0, 1/3), Damiano Vivone 2 (1/2, 0/0), Ivan Onojaife 0 (0/0, 0/0), Diego Prima 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 23 / 32 - Rimbalzi: 32 6 + 26 (Marco Ammannato 8) - Assist: 14 (Antonello Ricci , Luca Toniato, Francesco Forti 3)

Stefanini Stefano

Nessun commento

Powered by Blogger.