Header Ads

Gold, finalmente ci siamo, il 27 febbraio la Sibe torna sul parquet


Ad un anno dall’ultima gara ufficiale i Dragons attesi da Valdisieve per un campionato anomalo ma intrigante C’eravamo lasciati con l’incertezza sulla ripresa dell’attività di basket e con il terrore che la stagione 20/21 della SIBE finisse prima di cominciare, come accaduto in quella precedente sospesa per il dilagare dei contagi dodici mesi or sono, quando dopo la trasferta di Legnaia e con i Dragons in rampa di lancio per i playoff, la Federazione Pallacanestro ordinò lo stop dei campionati. Era il tragico 29 febbraio giorno bisesto di un 2020 funesto che in pratica chiudeva le palestre. Un timido tentativo di ripresa a fine settembre è stato subito abortito dalla seconda ondata del COVID. Da qualche giorno, sia pure con la rigidità di un protocollo inevitabilmente durissimo, coach Pinelli, alla ottava stagione da capo allenatore SIBE, ha richiamato in palestra i propri ragazzi, che hanno ripreso ad allenarsi a pieno regime in attesa della ripresa delle ostilità. L’avvio della stagione con 5 mesi di ritardo, ha costretto il Comitato Regionale a rivedere completamente la formula del campionato GOLD al quale hanno dato la conferma alla partecipazione tutte le società aventi diritto. Le 15 formazioni sono state suddivise in 3 gironcini di 5 squadre a carattere di vicinorietà, sia pure con qualche eccezione per rendere i gironi più equilibrati. Prato è finito nel concentramento di ferro, avendo come avversarie gli squadroni di Agliana e Castelfiorentino, lo scorso anno ai vertici del campionato fino alla sua interruzione, e addirittura Montecatini che nel 2019/20 era addirittura in serie B, e che ha scelto di riposizionarsi nella categoria inferiore, pur continuando ad avere, struttura, staff e roster da squadra di ben altra dimensione. La quarta avversaria dei Dragons è Valdisieve, che nelle valutazione degli esperti potrebbe essere la più abbordabile. Non dimentichiamo che Prato, nell’incertezza di una campionato che nessuno poteva sapere se fosse partito, ha puntato molto su una squadra giovanissima ed in gran parte autarchica. In pratica il GM Scarselli, in accordo con staff e dirigenza, ha lasciato andare ben 5 giocatori della scorsa annata: Fontani, Pinna, Taiti e Goretti, oltre allo sloveno Berlic, arrivato a febbraio e in campo per sole 3 gare. Confermato lo zoccolo duro con Capitan Staino e Alberto Smecca, è rimasto Alessandro Danesi e il gruppo dei giovani Under 19 con l’altrettanto giovane Navicelli. Due gli innesti, con il pivot Vannini e con il graditissimo ritorno di bomber Magni. Il calendario vede la SIBE in trasferta a Pontassieve nella prima giornata il 27 febbraio. I Dragons riceveranno poi la vista di Agliana nella prima uscita sul parquet delle Toscanini, anche se senza l’apporto del tifo della Dragonsfamily, ci sarà da parte di tutti di trovare gli stimoli perché le gare non si rivelino come semplici amichevoli. Chiusura del girone eliminatorio per i lanieri, il 18 aprile a Montecatini. La formula prevede per le due prime classificate un girone a sei squadre per designare la promossa in serie B. Le altre tre squadre si affronteranno in un girone a nove, per decidere l’unica retrocessa alla Silver 2021/22. Confermata anche per questa stagione la presenza delle telecamere di TV Prato, che potranno così offrire un valido servizio a tutti i supporter diffondendo più volte le gare dei propri beniamini.

Comunicato Stampa Prato Dragons

Nessun commento

Powered by Blogger.