Header Ads

Il Gas and Heat Cus Pisa vince anche a Carrara e termina il girone di andata imbattuto


Audax Carrara- Gas and Heat Cus Pisa 67 – 73 (16/19 - 9/18 - 22/21 - 20/15)
Audax Carrara : Tealdi 5, Melosi 13, Ricciardi 12, Taylor 8, Melegari 4, Menconi M. 14, Viola 11, Giusti, Lulli, Mezzani, Menconi E.. All. : Cristelli
Gas and Heat Cus Pisa : Fiorindi 6, Giovani 3, Italiano 8, Mangoni, Mori , La Sala 9, Lazzeri Alberto 9, Lazzeri Andrea 4, Giannelli, Raimo, Benini 21, Quarta 13. All. : Walter Angiolini
Il Gas and Heat resta capolista imbattuto vincendo anche a Carrara, contro una squadra davvero forte considerata, prima dell'inizio del campionato da tutti gli addetti ai lavori, come una delle più attrezzate in questo girone B del campionato di C Silver 2020/21. I ragazzi di coach Angiolini, presentatisi ancora privi del loro capitano Luca Siena (ormai vicino al rientro) sono sembrati subito in palla offrendo, nei primi due quarti una prestazione importante, caratterizzata da grande intensità difensiva unita a lucidità nei giochi d'attacco, che ha messo in grande difficoltà i padroni di casa che sono andati all'intervallo lungo con solo 25 punti realizzati, contro i 37 dei gialloblù pisani. Alla ripresa del gioco il tema non cambiava e gli universitari toccavano, a 6'30'' dal termine della terza frazione di gioco, il massimo vantaggio (+19). A questo punto il grande orgoglio di Carrara, unito ad un calo degli universitari, faceva sì che le squadre si riavvicinassero nel punteggio fino al 67 a 73 finale. Ma, sinceramente, dobbiamo dire che il Cus Pisa ha sempre dato l'impressione di essere in controllo di un match davvero difficile per le qualità tecniche e la forza fisica di Carrara a cui va' riconosciuto il merito di essere riuscita a limitare il bomber pisano Andrea Italiano con una "box and one" ben riuscita, terminando la partita sicuramente in crescendo e non mollando mai fino alla sirena finale, nonostante l'handicap derivante dall'espulsione, molto contestata, di "Izio" Giusti, giocatore assolutamente fondamentale per l'Audax. Dal canto suo il Gas and Heat può essere molto soddisfatto per questa prestazione che fino a metà del terzo quarto è stata di grande qualità. Tra i pisani la palma di MVP va a Luca Benini che ha saputo essere costante durante tutto l'arco della partita, dimostrandosi spesso un rebus irrisolvibile per i padroni di casa. Ma merita una segnalazione speciale anche Ludovico Quarta. Il giovane pugliese classe '99 ha giocato con personalità offrendo una prestazione di grande qualità sia in fase difensiva che offensiva. Bene anche Andrea Italiano ben imbrigliato dalla difesa carrarina, che ha saputo offrire un contributo importante anche in fase difensiva ed Alberto Lazzeri, limitato dai falli e da un colpo ricevuto ad un occhio che lo ha tenuto a lungo in panchina, in grado di realizzare alcuni canestri fondamentali nel finale. Positive anche le prove di Angelo La Sala e del regista della squadra Francesco Fiorindi che, in attesa di riacquistare la sua forma migliore, ha offerto buone giocate in attacco sacrificandosi molto anche in difesa. Da segnalare, infine, il positivo rientro di Andrea Lazzeri al suo debutto in questa stagione dopo un infortunio alla spalla. Ma un elogio va, come sempre, a tutta la squadra che, ripetiamo, ha offerto una prova corale senza la quale anche le singole individualità non sarebbero state sufficienti al raggiungimento del risultato. Il Gas and Heat, quindi, si gode la posizione di capolista solitaria chiudendo il girone di andata con 5 vittorie su altrettanti incontri, ma i festeggiamenti, come ha saggiamente detto il coach Walter Angiolini, devono durare lo spazio di una giornata. Da martedì si dovrà tornare in palestra a sudare e lavorare duramente pensando alla prossima partita contro la Libertas Liburnia, squadra giovane ben allenata da coach Gabriele Pardini ed in grado, all'andata, di mettere in seria difficoltà i pisani che solo nell'ultimo quarto riuscirono ad avere la meglio contro i labronici.

Cus Pisa Basket

Nessun commento

Powered by Blogger.